1111.jpg

 

Lunedì, 20 Maggio 2019 11:40

Cannes 72. “Dolore e gloria”, incantevole Almodovar sulla caducità umana

Scritto da

CANNES – “Dolore e gloria” di Pedro Almodovar, in concorso al 72mo festival di Cannes, racconta di Salvador Mallo, regista in crisi creativa, provato da malesseri fisici  e non più giovane. Il duro mestiere di vivere gli fa guardare con distacco i successi  e gli riporta alla memoria i giorni dell’infanzia che, anche se fatti di povertà estrema, ora gli sembrano poetici.

Salvador Mallo sta male e insieme a un amico, cercato in occasione del restauro di un suo vecchio film, un giorno annega la sofferenza sniffando eroina. Ne diviene dipendente, così come lo è stato dalla madre …

Un bravissimo Antonio Banderas dà vita al personaggio, dietro il quale molti vi leggono lo stesso Almodovar che, con coraggiosa sincerità, mette a nudo fragilità che suonano universali e toccano nel profondo. Il regista ha sempre attinto alla propria vita per cui è difficile dire quanto di questo ultimo lavoro – forse il suo migliore -  sia personale, quanto invenzione. Certo appartiene ad Almodovar la riconoscenza verso il teatro, linfa  vitale e chiarificatrice,  capace di parlare ad amori lontani.  Il regista narra comunque il proprio impegno con distacco, come qualcosa che non basta più a dare senso ai giorni, anche se nel film la depressione nuota nei colori,  pregna di commozione, misteriosamente soffusa di  affascinante caducità, quella in cui tutti ci riconosciamo.

Brava Penelope Cruz nel ruolo della madre che ci lega visceralmente, anche quando non c’è più. E qui sta tutta la grandezza di Almodovar : l’aver saputo parlare della malattia e della morte,  sua e di persone care, con naturalezza, come parte dell’esistenza, con accettazione pervasa di tenerezza e nostalgia, sentimenti  che omaggiano la vita.

  • DATA USCITA: 17 maggio 2019
  • GENEREDrammatico
  • ANNO2019
  • REGIAPedro Almodovar
  • ATTORIAntonio BanderasPenélope CruzAsier EtxeandiaLeonardo SbaragliaNora NavasCecilia RothRaúl ArévaloSusi SánchezJulieta SerranoEva MartinJulián López
  • PAESE: Spagna
  • DURATA: 113 Min
  • DISTRIBUZIONE: Warner Bros. Italia
Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Juno, l’elefante col cancro curato con l’elettrochemioterapia

Luigi Aurisicchio, presidente di Vitares, ci racconta un’esperienza veramente particolare. Nel 2017 ha partecipato a una spedizione scientifica in California, allo zoo di El Paso, con lo scopo di curare...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]