Festival Internazionale del Film di Roma

ROMA (nostro inviato) -  Kiyoshi Kurosawa, nome di punta del cinema giapponese, ha presentato in Concorso al Festival Internazionale del Film di Roma Seventh Code, parodia dei film d’azione e delle moderne spy story, condito di romanticismo e humour. Kurosawa si è portato a casa il premio per la miglior regia.  L’opera è stata costruita attorno alla star giapponese Atsuko Maeda, attrice efficacissima e interprete della canzone di chiusura.  Atsuko Maeda, semplicemente deliziosa, riesce a rendere godibile questo film leggero e sorprendente, costruito con divertimento.

ROMA (nostro inviato) – Rassicurata dalle scelte della mostra del cinema di Venezia, anche Roma ha voluto assegnare un premio alla fiction-documentaristica: ha vinto il Marc’Aurelio d’oro, quale miglior film,  “Tir”, di Alberto Fasulo. In realtà l’opera non è un documentario, ma qualcosa che ha voluto assomigliargli.

Sabato, 16 Novembre 2013 21:31

Festival di Roma. I premi di “Alice nella città”

Scritto da

ROMA. Alice nella Città, la sezione parallela e autonoma del Festival Internazionale del Film di Roma, dedicata ai giovanissimi, ha proclamato i suoi vincitori. 

Sabato, 16 Novembre 2013 21:16

Festival di Roma. Tutti i premi

Scritto da

ROMA - Si chiude il festival del film di Roma 2013. Tra non poche polemiche,  seguendo a ruota le scelte di Venezia, la giuria  ha assegnato il Marc’Aurelio d’oro per il miglior film ad un documentario. Ecco in breve tutti i premi di questa edizione.

Occupyredcarpet

ROMA -  Sotto i riflettori del Festival del Cinema di Roma questa mattina le problematiche del diritto a un alloggio.

ROMA - Un’immensa fragilità dell’anima che si vuole nascondere con la maschera di un guerriero fortissimo. Una grave malattia, un tumore al cervello, che divora un bambino e un male altrettanto oscuro e pericoloso, la diffidenza e l’ignoranza nei confronti di chi è diverso, che sfocia nel razzismo. sono raccontati in un film documentaristico,sensibile, i Corpi estranei, film italiano in concorso al Festival del Cinema di Roma. La pellicola è l’opera seconda del regista Mirko Locatelli, un giovane uomo da vent’anni su una sedia a rotelle.

ROMA  (nostra inviata)   “La Santa”, il nuovo film di Cosimo Alemà, è un’opera miracolosamente realizzata con 180.000 euro. Lo ha dichiarato nella conferenza stampa tenutasi al festival di Roma lo stesso regista: prova che, nella selezione meritocratica alla quale i tempi ci stanno abituando, ai migliori per distinguersi basta poco.

labo.jpg

Cerca nel sito

Opinioni

Dopo un 2016 deludente, il 2017 restituisce un quadro incoraggiante per l’indust…

La ripresa si è finalmente fatta strada e l’Italia – terzo produttore europeo – cresce ad un buon ritmo (+2,6% stimato per la chiusura dell’anno).  Il miglioramento emerge su più...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

La chimica che respiri e il rischio cancerogeno

L’atmosfera urbana è caratterizzata dalla presenza di un insieme vasto ed eterogeneo, da un punto di vista chimico-fisico, di particelle aerodisperse di dimensioni comprese tra 0,005 e 100 μm, costituite...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077