Festa cinema Roma

 

ROMA (nostro inviato) -  Tomas Milian, ottant’anni e passa,  bastone con pomello d'argento,  all'Auditorium della Musica ha ricevuto il Marc'Aurelio Acting Award.  Lui dice:'' questa è la mia grande resurrezione''. E pensa in futuro  a un nuovo “Monnezza”.

ROMA (nostro inviato) -  Come era stato annunciato da Marco Müller, come è chiaro dalla scelta di far decidere i premi più importanti agli spettatori, l’apertura ufficiale del festival di Roma è stata affidata a un ‘opera popolare,  una “soap opera” anzi, l’omonimo titolo della nuova commedia di Alessandro Genovesi (in  uscita nelle sale il 23 ottobre) con Fabio De LuigiCristiana CapotondiRicky MemphisDiego Abatantuono,Ale & Franz.  

 

ROMA (nostro inviato) - Le nuove tecnologie hanno permesso quest’anno di rendere il  pubblico protagonista e giurato al Festival internazionale del film di Roma, gli spettatori assegneranno i premi più importanti dai loro cellulari. Alta è l’attenzione sui nuovi strumenti che veicolano il cinema e a questa kermesse, meglio che in altre, si tocca con mano il futuribile. Un vecchio mondo al quale la domanda vien meno cede il passo alla sperimentazione e all’ innovazione, nella speranza di forme inedite e più efficaci  per la sopravvivenza della settima arte.

ROMA - Sarà Giorgio Pasotti il padrino della XI edizione di Alice nella città, la sezione autonoma e parallela del Festival Internazionale del Film di Roma, che si terrà dal 16 al 25 ottobre 2014. L'attore italiano presenterà la giornata di apertura e di chiusura del concorso e incontrerà il pubblico di Alice in molti degli eventi del programma della manifestazione. Giorgio Pasotti è anche protagonista di “Mio papà”, il film diretto da Giulio Base con Donatella Finocchiaro, Fabio Troiano, Ninetto Davoli, Emanuela Rossi, Niccolò Calvagna, Valerio Base, che aprirà fuori concorso l’XI dizione di Alice nella città il prossimo 16 ottobre alle ore 17 in sala Sinopoli .

ROMA -  (nostro inviato) - Se a Venezia la stampa prima, e gli spettatori dopo, storcevano la bocca per la scelta di film lunghissimi, intellettualoidi, ermetici, che dicevano in tre ore e mezza ciò che si poteva esprimere in un quarto d’ora con migliori risultati, il festival di Roma sceglie  la direzione opposta, quella della festa popolare, appellativo originario al quale la nona edizione non è ancora tornata, ma si appresta. Lo spirito in fondo con cui la manifestazione era nata dalla volontà di Walter Veltroni. 

ROMA (nostro inviato) - Il conto alla rovescia verso il Festival Internazionale del film di Roma, può iniziare: il 16 ottobre non è lontano e, nella speranza che la manifestazione sia baciata da un autunno soleggiato tanto quanto l’estate è stata piovosa, i dieci giorni di proiezioni, saranno caratterizzati da una innovazione non da poco, voluta dal suo direttore artistico Marco Mūller.

ROMA ( nostro inviato) Quod erat demostrandum, film del rumeno Andrei Gruzsniczki, ha portato a casa il Premio Speciale della Giuria al Festival Internazionale del Film di Roma 2013.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Terra poesia dei sensi

Ogni angolo di terra è poesia per gli occhi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]