Mercoledì, 14 Novembre 2012 19:50

Roma Film Fest. Scandalo all'Auditorium. Nudi e sesso esplicito

Scritto da
Rate this item
(0 votes)
Isabella Ferrari in una scena del film "E la chiamano estate" di Paolo Franchi Isabella Ferrari in una scena del film "E la chiamano estate" di Paolo Franchi

ROMA - Sesso scambista, pissing, lesbo e addirittura due scene di fellatio esplicite: 'E la chiamano estate di Paolo Franchi porta scandalo al sonnacchioso Festival Internazionale del Film di Roma. La pellicola, presentata stasera in concorso, non ha raccolto i consensi della stampa creando l'unico momento di tensione e dibattito acceso nella manifestazione di Marco Muller.

La pretesa di Paolo Franchi di raccontare l'amore «non da Baci Perugina» attraverso le gesta di un marito che, secondo gli psichiatri, è affetto da 'impotenza secondaria situazionale, un uomo che non fa l'amore con la moglie perchè l'ama troppo e cerca il sesso con prostitute, coppie scambiste o pazienti semiaddormentate non convince. L'uomo non sa dare piacere alla moglie, anzi la evita con attenzione ma chiede agli ex della donna di tornare a cercarla e magari di andarci a letto: «Una scopata non si nega a nessuno», la battuta che ha provocato in mattinata l'ilarità dei giornalisti. In tutto questo una donna, Isabella Ferrari, sempre nuda e vogliosa ma cosciente dei tradimenti del marito, eppure incapace di tradirlo a sua volta. Fino a quando decide di farlo e si pente di questo suo momento di normalità. Tanto sesso mostrato e raccontato, sempre comunque in chiave patologica, una vicenda che non evolve e che si può ricollegare alla filosofia di Bergson, ma non come vuole Paolo Franchi «perchè si vive il tempo interiore dove non c'è cronologia», ma perchè, manca lo slancio vitale di cui parla lo stesso filosofo francese come motore dell'esistenza.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Dio è donna

Divinità era donna! Un tuffo nel mito della Grande Madre tra l’immaginario e il reale. L’universo femminile un viaggio alla scoperta dell’altra metà di Dio. C’è stato un mondo diverso dove si venerava la Dea. Ritroviamo la scintilla della divinità...

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

L'angolo dei classici

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]