Sabato, 18 Ottobre 2014 09:08

Festival di Roma 9. Marc’Aurelio a Tomas Milian, senza “h”

Scritto da
Rate this item
(1 Vote)

 

ROMA (nostro inviato) -  Tomas Milian, ottant’anni e passa,  bastone con pomello d'argento,  all'Auditorium della Musica ha ricevuto il Marc'Aurelio Acting Award.  Lui dice:'' questa è la mia grande resurrezione''. E pensa in futuro  a un nuovo “Monnezza”.

Tomas Milian, alias Sergio Marazzi detto er Monnezza, insolito ladro nemico della violenza, ha raccontato al pubblico dell’Auditorium la sua vita  :''Quando ho deciso di lasciare Cuba  (dove è nato) per entrare nel mondo del cinema venivo da una famiglia alto borghese. Avevo tanti soldi ma ero infelice, un ribelle contro quella stessa società da cui provenivo”.  Poi chiarisce:''Ero un piccolo fascista senza valori, uno stronzo. Mio padre, un generale, si suicidò davanti a me, con un colpo di pistola al cuore quando io avevo solo dodici anni. E io mi sono vergognato di non sentire per questo fatto nessun dolore, ma al contrario una liberazione. Come capita a un paese che si libera del proprio dittatore. Fui scioccato, ma non piansi. Andai  da mia zia , un'intellettuale  che  mi mandò a Miami per studiare l'inglese, mi ritrovai dopo un certo tempo a New York a fare le prove all'Actor Studio dove passai i due esami per entrare nella scuola. Così cambio la mia esistenza''. 

Tomas Milian  - notate il suo nome latino e non inglese - dichiara amore per la nostra capitale, l'attore di origine cubana confessa:'' Roma è la città che mi ha restituito tutto quello che gli ho dato”. 

 

Last modified on Sabato, 18 Ottobre 2014 15:59
Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Per Aspera ad Astra

PER  ASPERA  AD  ASTRA Uomini di poca fede  deboli vi perdete  nel vostro cammino…  Niente è uguale  ogni paesaggio  ha la sua bellezza.  Mettete da parte la tristezza  la vita è fonte di gioia  per l’uomo stanco  tutte le fonti...

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

L'angolo dei classici

Opinioni

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]