Domenica, 18 Ottobre 2020 18:56

Festa Cinema Roma 15. “Aparajito” di Satyajit Ray, Leone d’oro del 1957

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Il secondo titolo dell’omaggio che la Festa di Roma rende al regista indiano Stayajit Ray con la proiezione di quindici fra i suoi film maggiori, Aparajito, tradotto in Italia come L’invitto, fu una rivelazione per l’Occidente: alla Mostra del cinema di Venezia nel 1957 suscitò tanti consensi fra la critica che la giuria internazionale si spinse ad assegnargli il Leone d’Oro. Il pubblico non fu d’accordo e alla serata della premiazione in sala non mancarono sonori dissensi.    Qu

ando il film uscì nelle sale cinematografiche si rinnovò il conflitto critica-pubblico: la prima sui quotidiani lanciò odi altissime, il secondo negò al film il successo di cassetta. Eppure il film non merita tanto sospetto. Certo, non è un prodotto commerciale come lo intendiamo noi, non è pieno di azione, non ha attori popolari, non fa ridere né piangere. Aparajito racconta il dramma di una società in evoluzione (l’India degli anni Venti), lo scontro generazionale, insieme il dolore delle madri e l’egoismo dei figli nella società bengalese del tempo da noi tanto lontana quanto interessante se si apprezza il rigore stilistico, il ritmo lento della narrazione tipico del regista di Calcutta. 

Dopo Il lamento del sentiero, di due anni prima, il film fa parte della trilogia che si conclude con Il mondo di Apu, che verrà ugualmente proiettato alla Festa di Roma. A distanza di tanti anni è un film da vedere, i fischi di Venezia di 63 anni fa saranno certamente riscattati dal pubblico romano della Festa.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

Poesia

L'autunno del cuore

Veloce muta il tempo  giornate di pioggia foriere di freddo si avvicinano. 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

L'angolo dei classici

Opinioni

DPCM. Lettera aperta di Viviana Toniolo, attrice e direttrice dello storico teat…

DPCM. Lettera aperta di Viviana Toniolo, attrice e direttrice dello storico teatro Vittoria di Roma

Il patatrac è fatto! Il dissenso per la decisione di chiudere cinema e teatri è stato espresso, in questi giorni, da tante voci della cultura di grande risonanza e da...

Viviana Toniolo, Direttrice Artistica del Teatro Vittoria - avatar Viviana Toniolo, Direttrice Artistica del Teatro Vittoria

Ricerca. Individuati nuovi meccanismi molecolari implicati nel danno renale

Ricerca. Individuati nuovi meccanismi molecolari implicati nel danno renale

Grazie alle competenze dei ricercatori, e soprattutto alla multidisciplinarietà del gruppo di ricerca diretto dal Nefrologo, Dr Renzo Bonofiglio, in questi anni presso il Centro di Ricerca, collocato all’interno della...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]