Lunedì, 19 Ottobre 2020 19:55

Festa Cinema Roma. “Il mondo di Apu”, il più visto in Oriente

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Ambientato nella Calcutta (la città natale del regista Ray) degli anni Trenta, il film conclude la trilogia aperta con Il lamento sul sentiero e Aparajito. 

Qui ritroviamo adulto il bambino del primo film nei panni di un perdigiorno squattrinato con ambizioni letterarie destinate a restare tali. Per sbarcare il lunario sposa una ragazza che ben presto gli dà un figlio ma muore di parto. Solo dopo cinque anni Apu si decide ad andare a trovare il bambinetto che fino ad allora ha ignorato.  Ma anche qui, come nei due precedenti film, il personaggio del protagonista vede ripetersi una sorta di maledizione: quella di perdere o abbandonare le persone che ama.

 Ray rinnova qui la sua predilezione per la saga familiare, con personaggi vividi calati in un paesaggio nella cui minuta descrizione il regista bengalese ama soffermarsi con cura. Interpretato da attori da noi del tutto sconosciuti il film è del 1959, e da quell’anno è sempre stato in proiezione nelle sale cinematografiche d’Oriente che oggi si riempiono con i colossal prodotti dalla Bollywood più commerciale. Difficile pensare che Satyajit Ray avrebbe apprezzato il nuovo cinema indiano, tutto musica e colore, lui che al suo cinema ha dato sempre un rigoroso bianco e nero di grande suggestione. 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

Poesia

Ragazza di vita

Bellissima...  abitava nel suo corpo puro ma in egual tempo ingombrante nella sua sensuale pienezza. 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

L'angolo dei classici

Opinioni

Storie di ordinaria follia da emergenza coronavirus

Storie di ordinaria follia da emergenza coronavirus

Colta al volo nella fila davanti alla posta: “Mio marito non vuole andare al compleanno dei nipotini perché – dice- per soffiare sulle candeline i bambini senza mascherina spargono il...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Con la pandemia il laboratorio gioca un ruolo fondamentale per la nostra sicure…

Con la pandemia il laboratorio gioca un ruolo fondamentale  per la nostra sicurezza

Nell’era pandemica che stiamo vivendo i laboratori scientifici (laboratori di prova e medici in particolare), si sono rivelati un riferimento fondamentale per mettere in campo nuove soluzioni per individuare, diagnosticare...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]