Venerdì, 23 Ottobre 2020 17:17

Festa Cinema Roma 15. “Padre padrone” di Paolo e Vittorio Taviani

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Era presieduta da Roberto Rossellini la giuria del Festival di Cannes che nel 1977 assegnò la Palma d’oro a Padre padrone, il film dei fratelli Paolo e Vittorio Taviani tratto da un libro autobiografico di Gavino Ledda.

E si sa che il regista romano insistette per far dare il massimo premio a quel film che fra gli altri giurati non aveva suscitato altrettanto entusiasmo. La ragione sta nel fatto che Rossellini stava diventando il “bastian contrari” del cinema internazionale e quel film che raccontava con lucidità la Sardegna dei pastori come li aveva descritti Gavino Ledda gli era piaciuto proprio perché controcorrente. Il film oggi restaurato è in proiezione alla Festa del Cinema di Roma fra i classici da non dimenticare.

Pastore di Siligo, in provincia di Sassari, Ledda è vissuto fino ai vent’anni solo con il suo gregge in montagna. Quando è venuto nel continente per assolvere all’obbligo il servizio militare, solo allora ha potuto studiare, diplomarsi e quando torna in Sardegna ribellarsi al padre ignorante e cominciare una vita diversa. Il film racconta tutto questo con lucidità. Omero Antoniutti e Saverio Marconi ne sono gli efficacissimi protagonisti. Fra gli altri interpreti figurano Nanni Moretti e lo stesso Gavino Ledda, oggi ottantaduenne e che da vent’anni vive del sussidio previsto dalla legge Bacchelli per le persone d’ingegno che si trovino in difficoltà economiche. Il film Padre padrone è anche la storia della sua vita. 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

Poesia

Ragazza di vita

Bellissima...  abitava nel suo corpo puro ma in egual tempo ingombrante nella sua sensuale pienezza. 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

L'angolo dei classici

Opinioni

Storie di ordinaria follia da emergenza coronavirus

Storie di ordinaria follia da emergenza coronavirus

Colta al volo nella fila davanti alla posta: “Mio marito non vuole andare al compleanno dei nipotini perché – dice- per soffiare sulle candeline i bambini senza mascherina spargono il...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Con la pandemia il laboratorio gioca un ruolo fondamentale per la nostra sicure…

Con la pandemia il laboratorio gioca un ruolo fondamentale  per la nostra sicurezza

Nell’era pandemica che stiamo vivendo i laboratori scientifici (laboratori di prova e medici in particolare), si sono rivelati un riferimento fondamentale per mettere in campo nuove soluzioni per individuare, diagnosticare...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]