Martedì, 27 Ottobre 2015 09:05

Terremoto in Pakistan e AfghanistaN, 311 morti

ISLAMABAD  - Sono almeno 311 i morti accertati e duemila i feriti in seguito al terremoto di magnitudo 7.5 che nel primo pomeriggio di ieri ha colpito Afghanistan e Pakistan.

Published in Mondo

ISLAMABAD - Sono 70 i morti accertati per il forte terremoto di magnitudo 7,5 della scala Richter che ha colpito il nord-est dell'Afghanistan e in nord-ovest del Pakistan ed e' stato avvertito anche in India.

Published in Mondo

TOKYO - Piccole onde tsunami hanno raggiunto le coste del Giappone 24 ore dopo il forte sisma, magnituto 8.3, che ieri sera ha terrorizzato il Cile, uccidendo 12 persone e costringendo all'evacuazione circa un milione di abitanti.

Published in Mondo

SANTIAGO DEL CILE - Dopo la forte scossa di terremoto di magnitudo 8.3, avvertita alle 19.54 ora locale nella zona centrale dello stato cileno sale a dieci il bilancio delle vittime, mentre   gli evacuati sono un milione. Lo ha comunicato il ministro dell'Interno e della Sicurezza, Jorge Burgos. "Al numero di otto cileni morti annunciato prima, dobbiamo aggiungere altre due persone", ha spiegato Burgos.  Mentre il sito della Protezione civile cilena (Onemi) anche per le regioni di Atacama e Coquimbo ha revocato "l'allarme rosso" sullo tsunami seguito al terremoto. L'allarme è rientrato dunque per tutte le aree del Cile dalle 08:18 locali (le 13:18 in Italia). 

L'epicentro del terremoto è stato a circa 500 chilometri a Nord della capitale, hanno precisato gli esperti del servizio geologico Usa. Inizialmente onde gigantesche alte 4,5 metri hanno minacciato le coste del Cile e del Peru', ma anche della California. L'allerta tsunami era stata lanciata per le successive 7 ore.

Gli edifici di Santiago hanno tremato mentre la gente si e' riversata in strada per cercare rifugio. La scossa è stata avvertita anche in diversi punti dell'Argentina, inclusa la capitale Buenos Aires, dove gli abitanti dei piani più alti di molti edifici hanno visto i lampadari muoversi e hanno lasciato le proprie abitazioni. In modo preventivo le autorità hanno fatto evacuare la Ciudad universitaria, a nord della città.

Nella città di Mendoza, non lontana dalla cordigliera delle Ande, è stato d'altra parte chiuso l'aeroporto.    

Gli Stati Uniti hanno fatto sapere di essere pronti a fornire al Cile "il supporto necessario". Lo ha detto il portavoce del Dipartimento di Stato Usa, John Kirby, via Twitter commentando il forte terremoto che ha colpito il Paese. "I nostri pensieri vanno alla gente del Cile questa notte", ha twittato Kirby esprimendo solidarieta'. 

Published in Mondo

TOKYO - Un forte terremoto di magnitudo 5,2 (rivista dal 5.,3 iniziale) ha scosso Tokyo e la grande piana del Kanto alle 5.49 locali (le 22.49 di venerdì in Italia), con epicentro nella baia della capitale giapponese e ipocentro a 57 km di profondità (contro i 70 km delle prima rilevazione).

Published in Mondo

ROMA - La storica discotecaPiper Club,domenica 17 maggio 2015 dalle 19.30ospiterà il sestoBollywood Partydella Mother&Child Foundationorganizzato in collaborazioneconRete Salute Iris Italiaefinalizzato alla raccolta fondi per la realizzazione dellaterza casa di accoglienza a Thodupuzha.

Published in Società

ROMA - Una nuova scossa di 7,4 gradi sulla scala Richter ha colpito di nuovo il Nepal. Epicentro del sisma a nord-est di Kathmandu, non lontano dal campo base dell'Everest, nella citta' di Namche Bazar, sulla catena dell'Hihimalaya, al confine con il Tibet, la zona già più danneggiata dal terremoto dello scorso 25 aprile.  Il movimento tellurico è stato registrato a 18,5km di profondità. La scossa e' stata registrata alle 12:35 locali ed è durata circa un minuto, facendo risuonare le sirene, e scatenando il panico a Khatmandu, dove in molti sono scesi terrorizzati nelle strade.

Published in Mondo

SIDNEY - Un violento terremoto, magnitudo 7.4 ha colpito la Papua New Guinea questa mattina.

Published in Mondo

Sale ad oltre seimila morti e più di 14mila feriti il bilancio del devastante terremoto che sabato ha colpito il Nepal. Altre persone riemergono vive dalle macerie. Uno dei problemi più gravi dei campi profughi sono le condizioni sanitarie con i rischi per i più piccoli.

Published in Mondo

Il premier nepalese Koirala è sceso tra le gente oggi per verificare in prima persona la tremenda situazione di Kathmandu. Secondo l’Oms, la mancanza di acqua e cibo e le condizioni sanitarie al collasso alimentano il rischio di epidemie. Koirala ha fatto visita ai feriti ricoverati, poi è stato duramente contestato.

Published in Mondo

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

La nuova alba

Interrogarsi… svegliarsi in questo permutare di eventi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

L'angolo dei classici

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]