Sabato, 11 Marzo 2017 22:42

Cinema. Paul Verhoeven a Roma presenta “Elle”

Scritto da

ROMA - Paul Verhoeven è il più noto regista dei Paesi Bassi (è nato ad Amsterdam nel 1938) emerso, tra i pochi,  a Hollywood grazie a pellicole popolari, come “Basic Instinct”. Il tema a lui costante è quello della commistione di sessualità e violenza, base degli istinti umani.

Oggi questo signore dall’apparenza serena, all’età di 78 anni propone “Elle”, un film coerente con la sua esplorazione. “Elle” è un adattamento del romanzo di Philippe Dijan intitolato “Oh” e Verhoeven specifica di essere stato molto fedele al testo; tenendo a precisare che alcune personali variazioni  sono nate attingendo al suggerimento della figlia.

Verhoeven afferma di aver molto amato le donne e a lui si deve l’aver immortalato l’accavallamento delle gambe di Sharon Stone senza slip: scena famosa di “Basic instintct” presa da una situazione reale , così ha spiegato a Roma alla conferenza stampa di Elle. Nei fatti l’elemento più straordinario di “Elle” è Isabelle Huppert, un’attrice nata nel 1953, sulla quale Verhoeven ha investito come donna in grado di poter ancora turbare. Il regista tocca nel segno grazie a questa commistione sensuale di vissuto sofferto, al di fuori di ogni regola. Un fascino contorto, del quale la Huppert è immagine perfetta,  e forse rappresenta il segreto della riuscita del film. 

Isabelle Huppert interpreta un personaggio forte di nome Michelle. Un giorno Michelle viene aggredita e violentata in casa da uno sconosciuto che, invece di denunciare, cerca di rintracciare. Da quel momento la vita di Michelle e del suo persecutore è destinata a rivoluzionarsi …

“Elle” ha vinto due Golden Globe e due Cèsar quale miglior film e miglior attrice. La Huppert è colonna portante di questi riconoscimenti, per la capacità di aver saputo esprimere una personalità femminile dura, imperturbabile e, paradossalmente, molto fragile e intrigante. Tanto più se si tiene presente che – come ha raccontato in conferenza stampa Paul Verhoeven -  tutti i produttori e le attrici americane avevano rifiutato di prender parte a questo film, che consideravano troppo scandaloso. L’opera va oltre la scabrosità dei rapporti erotici patologici e sembra indicare nel finale una direzione futura: quello di un gentil sesso sempre più autonomo e di acciaio.

  • DATA USCITA: 23 marzo 2017
  • GENERE: Drammatico, Thriller
  • ANNO: 2016
  • REGIA: Paul Verhoeven
  • ATTORI: Isabelle Huppert, Christian Berkel, Anne Consigny, Virginie Efira, Charles Berling, Laurent Lafitte, Vimala Pons, Jonas Bloquet
  • SCENEGGIATURA: David Birke
  • FOTOGRAFIA: Stéphane Fontaine
  • MONTAGGIO: Job ter Burg
  • MUSICHE: Anne Dudley
  • PRODUZIONE: SBS Productions, SBS FILMS, Twenty Twenty Vision Filmproduktion
  • DISTRIBUZIONE: Lucky Red
  • PAESE: Francia, Germania, Belgio
  • DURATA: 130 Min

Elle - trailer

 

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Trinità de’ Monti, l’orda va affrontata

Dopo un anno di sindacatura, Virginia Raggi, s’è data un bel sette e mezzo come voto convinta di aver fatto più che bene il suo lavoro in Campidoglio. Beata lei...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Maria Callas: la voce come un'opera d'arte

Ora che sono trascorsi quarant'anni dalla sua scomparsa, possiamo asserire senza remore che la vera opera d'arte di Maria Callas fu la sua voce meravigliosa.

Roberto Bertoni - avatar Roberto Bertoni

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208