Sabato, 11 Marzo 2017 22:42

Cinema. Paul Verhoeven a Roma presenta “Elle”

Scritto da

ROMA - Paul Verhoeven è il più noto regista dei Paesi Bassi (è nato ad Amsterdam nel 1938) emerso, tra i pochi,  a Hollywood grazie a pellicole popolari, come “Basic Instinct”. Il tema a lui costante è quello della commistione di sessualità e violenza, base degli istinti umani.

Oggi questo signore dall’apparenza serena, all’età di 78 anni propone “Elle”, un film coerente con la sua esplorazione. “Elle” è un adattamento del romanzo di Philippe Dijan intitolato “Oh” e Verhoeven specifica di essere stato molto fedele al testo; tenendo a precisare che alcune personali variazioni  sono nate attingendo al suggerimento della figlia.

Verhoeven afferma di aver molto amato le donne e a lui si deve l’aver immortalato l’accavallamento delle gambe di Sharon Stone senza slip: scena famosa di “Basic instintct” presa da una situazione reale , così ha spiegato a Roma alla conferenza stampa di Elle. Nei fatti l’elemento più straordinario di “Elle” è Isabelle Huppert, un’attrice nata nel 1953, sulla quale Verhoeven ha investito come donna in grado di poter ancora turbare. Il regista tocca nel segno grazie a questa commistione sensuale di vissuto sofferto, al di fuori di ogni regola. Un fascino contorto, del quale la Huppert è immagine perfetta,  e forse rappresenta il segreto della riuscita del film. 

Isabelle Huppert interpreta un personaggio forte di nome Michelle. Un giorno Michelle viene aggredita e violentata in casa da uno sconosciuto che, invece di denunciare, cerca di rintracciare. Da quel momento la vita di Michelle e del suo persecutore è destinata a rivoluzionarsi …

“Elle” ha vinto due Golden Globe e due Cèsar quale miglior film e miglior attrice. La Huppert è colonna portante di questi riconoscimenti, per la capacità di aver saputo esprimere una personalità femminile dura, imperturbabile e, paradossalmente, molto fragile e intrigante. Tanto più se si tiene presente che – come ha raccontato in conferenza stampa Paul Verhoeven -  tutti i produttori e le attrici americane avevano rifiutato di prender parte a questo film, che consideravano troppo scandaloso. L’opera va oltre la scabrosità dei rapporti erotici patologici e sembra indicare nel finale una direzione futura: quello di un gentil sesso sempre più autonomo e di acciaio.

  • DATA USCITA: 23 marzo 2017
  • GENERE: Drammatico, Thriller
  • ANNO: 2016
  • REGIA: Paul Verhoeven
  • ATTORI: Isabelle Huppert, Christian Berkel, Anne Consigny, Virginie Efira, Charles Berling, Laurent Lafitte, Vimala Pons, Jonas Bloquet
  • SCENEGGIATURA: David Birke
  • FOTOGRAFIA: Stéphane Fontaine
  • MONTAGGIO: Job ter Burg
  • MUSICHE: Anne Dudley
  • PRODUZIONE: SBS Productions, SBS FILMS, Twenty Twenty Vision Filmproduktion
  • DISTRIBUZIONE: Lucky Red
  • PAESE: Francia, Germania, Belgio
  • DURATA: 130 Min

Elle - trailer

 

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Garrincha e Audrey Hepburn: il giorno in cui morì la bellezza

Per una di quelle strane coincidenze della vita, a dieci anni l'uno dall'altra, ci hanno detto addio Garrincha, funambolo brasiliano così chiamato in quanto i suoi passi in campo somigliavano...

Roberto Bertoni - avatar Roberto Bertoni

Morire come un insetto

La vita media nei paesi sviluppati si è allungata. Per quelli che vivono in Europa o negli Stati Uniti d’America o in Giappone, raggiungere la terza età e oltre è...

C.Alessandro Mauceri - avatar C.Alessandro Mauceri

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077