ROMA FICTION FEST

Roma fiction Fest

Venerdì, 19 Settembre 2014 15:09

RomaFictionFest. Trionfa Gomorra

Scritto da

ROMA (nostro inviato) Quattro premi a Gomorra come miglior Prodotto Italiano, Miglior Sceneggiatura di un'opera italiana, Miglior Attrice a Maria Pia Calzone e una Menzione Speciale della Giuria a Salvatore Esposito. È la serie italiana rivelazione del 2013 prodotta da Sky, Cattleya e Fandango la trionfatrice dell'ottava edizione del RomaFictionFest. 

ROMA (nostro inviato) - Avere quindici anni non è sempre facile. Soprattutto per la giovane Manon, quella che potrebbe essere definita troppo semplicemente “una ragazzina problematica”: salta la scuola da mesi, non parla, ha continui scatti d’ira e comportamenti al limite dell’ossessivo. Finché una sera attacca la madre accoltellandola allo stomaco e viene rinchiusa in un centro di rieducazione femminile.

ROMA (nostro inviato) “Esisterà davvero quella parte di cinema chiamata televisione? O non sarà piuttosto che esiste una parte di televisione chiamata cinema?”.

ROMA – (nostro inviato) In una recente intervista al New York Times Magazine, Viola Davis ha detto che quello di How To Get Away With Murder è il tipo di ruolo “sul quale avevo messo gli occhi da molto tempo”. Di certo nessuna donna nella fiction americana di questa nuova stagione interpreta un ruolo come quello della professoressa Annalise Keating, protagonista dell’attesissima nuova serie “drama” della Abc prodotto dalla ormai leggendaria sceneggiatrice Shonda Rimes. Un ruolo adatto a una donna di colore, di mezza età (Davis ha 49 anni), ma soprattutto con un carattere molto forte. 

ROMA (nostro inviato) Domenica 14 settembre durante la cerimonia di apertura del Festival viene  proiettato “Qualunque cosa succeda”, con Pierfrancesco Favino nei panni dell’avvocato ucciso nel 1979. In serata anche l’anteprima di “Fargo”, miniserie pluripremiata ispirata al film dei fratelli Coen. Sabato c’è stato l’incontro con Gale Anne Hurd, produttrice di The Walking Dead.

ROMA (nostro inviato)-  “Lo slogan di quest’anno è: fingiamo che sia fiction”. Niente di più appropriato per descrivere l’ottava edizione del RomaFictionFest che, nelle parole del suo direttore artistico Carlo Freccero, sarà un festival con gli occhi puntati sulla contemporaneità: "La fiction funziona perché è una critica molto feroce alla realtà, alla società che rappresenta”.

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Come difendersi dalle furbizie del mercato. Incontro con Massimiliano Dona, pres…

Le aziende fornitrici di servizi pubblici che mandano le bollette di pagamento ogni 28 giorni, inventandosi così il tredicesimo mese dell’anno, e di fatto aumentano le tariffe. Le compagnie telefoniche...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Enzo Tortora, un uomo perbene

Trent’anni fa moriva il popolare conduttore tv dopo una drammatica vicenda giudiziaria iniziata nel 1983  “Dunque, dove eravamo rimasti? Potrei dire moltissime cose e ne dirò poche. Una me la consentirete:...

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077