Carneficina. Il titolo farebbe pensare a un noir del vecchio Polanski, di quello di Rosemary’s babe o dell’Inquilino del terzo piano, e invece nasconde un dramma comico, una satira amara, che il regista polacco ha ripreso dall’omonima e brillante pièce teatrale di Yasmina Reza.

Domenica, 11 Settembre 2011 20:43

Venezia 68. Il fascino del leone fragile

Scritto da

LIDO DI VENEZIA (dal nostro inviato) -  Vedere un film alla mostra di Venezia, uno dei templi gloriosi alzati all’uomo delle stelle, non è come vederlo altrove. Spira un venticello di mare dentro le sale, il pubblico è attento, ci sono i registi e gli attori,  gli appassionati battono le mani fino a sfiancarsi, la sensazione  è di comunione,  un rito in qualche modo sacro

LIDO DI VENEZIA - La giuria internazionale della 68a Mostra, composta da Eija-Liisa Ahtila, David Byrne, Todd Haynes, Mario Martone, Alba Rohrwacher e Andre' Techine',  presieduta da Darren Aronofsky, regista di ''The black swan'' ha premiato:

Sabato, 10 Settembre 2011 20:43

Venezia 68. Cinemavvenire premia Shame e The Orator

Scritto da

LIDO DI VENEZIA (dal nostro inviato) - Sono giovani e sono coraggiosi, gli stagisti di Cinemavvenire che nello spazio dell’Ente dello spettacolo, all’hotel Excelsior,  oggi hanno premiato come miglior film in concorso a Venezia “Shame” opera provocatoria e inconsueta,  di un regista che si affaccia con il secondo lungometraggio nel panorama dei nuovi talenti Steve Mc Queen (vedi la recensione su Dazebao).

LIDO DI VENEZIA - Un giapponese e un italiano vincono il premio Orizzonti a Venezia 68, nelle sezioni lungometraggi e corti. Si tratta di Kotoko di Shinya Tsukamoto e di In attesa dell'Avvento di Felice D'Agostino e Arturo Lavorato. La Giuria Orizzonti, presieduta da Jia Zhangke é composta da Stuart Comer, Odile Decq, Marianne Khoury, Jacopo Quadri dopo aver visionato i 52 film in concorso, ha deliberato all'unanimita' di assegnare anche il premio speciale della giuria a WHORES' GLORY di Michael GLAWOGGER .

LIDO DI VENEZIA - Terzo film in concorso alla 68a Mostra del Cinema di Venezia, “L’ultimo terrestre” è l’esordio alla regia di Gian Alfonso Pacinotti, noto ai più con lo pseudonimo Gipi, apprezzato fumettista che per l’occasione adatta per il grande schermo la graphic novel “Nessuno mi farà del male” di Giacomo Monti.

LIDO DI VENEZIA. Per la prima volta con i giornalisti cinematografici, un lungo progetto cinematografico, anche istituzionale, dedicato ai giovani:  il Premio Guglielmo Biraghi del Sngci, organizzato dai giornalisti cinematografici nel quadro della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica diretta da Marco Muller.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

L'angolo dei classici

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]