Alessandro Ambrosin

Alessandro Ambrosin

direttore responsabile

ROMA - L’ipotesi avanzata dal Messaggero fa ripiombare l’Alitalia a quel fatidico 2008, quando i capitani coraggiosi s’impossessarono per una pipa di tabacco della ormai ex compagnia di bandiera. Pardon, chiaramente della parte “buona”, quella “cattiva” sappiamo bene che fine ha fatto e chi se l’à accollata sul groppone.

ROMA - Nonostante la snervante attesa di oggi il nodo Alitalia-Etihad non si è affatto sciolto a seguito della presunta rottura dell'accordo ventilata da Il Messaggero. Da Alitalia non è arrivata nessuna conferma ufficiale e neppure nessuna smentita.

ROMA - Ormai sembrava fatta. Il salvataggio di Alitalia attraverso l'alleanza della compagnia di Abu Dhabi  era alle porte. In ballo c'erano 500 milioni di euro pronti ad entrare nelle casse dell'ex compagnia di bandiera. Invece, come un fulmine a ciel sereno l'accordo con Ethiad sarebbe saltato. Almeno così scrive il Messaggero quest'oggi per cui in attesa di conferme il condizionale è d'obbligo.

ROMA - La Russia «minaccia» la Transnistria, regione della Moldavia, ammassando truppe sul confine orientale dell'Ucraina. A lanciare l'allarme è stato il generale Philip Breedlove, a capo del Comando alleato dell'Europa.

ROMA -  Si sono aperti questa mattina i seggi in Crimea per il voto referendario sull'ipotesi di secessione dall'Ucraina. Si voterà fino alle 21 e l’esito è atteso  nervosamente dal mondo intero, anche se le previsioni sono tutt’altro che incerte, in questo clima inquietante. Da un lato l’Unione Europea,  presidente francese Francois Hollande in primis, che definiscono il referendum  privo di  basi legali.

ROMA - L'invasione araba è iniziata, così riportano ironicamente alcune fonti sindacali. La presenza dei tecnici della compagnia degli Emiri,  Etihad, è infatti già presente in tutti i settori Alitalia per monitorare l'andamento dell'ex compagnia di bandiera. Insomma, si sta probabilmente preparando il salto finale che permetterà ad Alitalia di acquisire il tanto agognato partner internazionale. 

ROMA - L'ambiente e i beni comuni sono diventati merce di scambio e le persone che difendono il proprio territorio degli irresponsabili, a prescindere dalla loro estrazione politica, culturale ed economica.  Gli atti violenti vanno sempre condannati, ma la Tav Torino-Lione è un'opera che sicuramente innesca una riflessione sulla sua discutibile utilità e soprattutto sui costi enormi, senza contare gli effetti ambientali prodotti su quell'area.

ROMA - Le decisioni importanti vanno prese sulla base della conoscenza e soprattutto sull'ascolto dei cittadini, i quali  quando si sentono coinvolti loro malgrado, spesso sanno  essere molto più coscienziosi dei loro governanti.

ROMA - Il Dio denaro fa sempre più da padrone e guai a chi si azzarda a dire il contrario. Insomma la corsa all'oro è diventata una pratica  così diffusa che anche le istituzioni, specie in quei Paesi poco propensi a sfruttare le proprie potenzialità, ci vanno a nozze.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Per Aspera ad Astra

PER  ASPERA  AD  ASTRA Uomini di poca fede  deboli vi perdete  nel vostro cammino…  Niente è uguale  ogni paesaggio  ha la sua bellezza.  Mettete da parte la tristezza  la vita è fonte di gioia  per l’uomo stanco  tutte le fonti...

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

L'angolo dei classici

Opinioni

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]