Carneficina. Il titolo farebbe pensare a un noir del vecchio Polanski, di quello di Rosemary’s babe o dell’Inquilino del terzo piano, e invece nasconde un dramma comico, una satira amara, che il regista polacco ha ripreso dall’omonima e brillante pièce teatrale di Yasmina Reza.

LIDO DI VENEZIA (dal nostro inviato). “Carnage” (cioè Massacro) di Roman Polanski è una riduzione della pièce di Yasmina Reza (Il dio del massacro,  appena pubblicato da Adelphi). La storia racconta di  due coppie borghesi di Brooklyn,  i cui figli undicenni si sono picchiati di santa ragione: uno in particolare ha rotto due denti all' altro.  Adesso i genitori vorrebbero ricomporre la questione in modo  civile.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

L'angolo dei classici

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]