VENEZIA - Il Leone d’oro alla carriera della 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (28 agosto – 7 settembre 2019) è stato attribuito alla grande attrice inglese Julie Andrews, protagonista - tra i suoi numerosi successi internazionali - di classici amati in tutto il mondo quali Mary Poppins (1964), Tutti insieme appassionatamente (1965) e Victor Victoria (1982).

A Jetse Batelaan va il Leone d’argento 2019 per il Teatro

LIDO DI VENEZIA - La Mostra è agli sgoccioli, ancora per poco i Leoni d’oro e d‘argento sonnecchiano in attesa di salire alla ribalta della Sala Grande per essere abbracciati con trasporto dai premiati commossi. 

Domenica, 13 Settembre 2015 20:00

Venezia 72. Leone d’oro, vince il nuovo mondo?

LIDO DI VENEZIA -  La 72 edizione del cinema di Venezia presieduta dal messicano Alfonso Cuaron, ha voluto celebrare il nuovo mondo attraverso  il film Desde Allà dell’esordiente  regista venezuelano Lorenzo Vigas.

VENEZIA - Bertrand Tavernier, nato a Lione nel 1941, è regista, sceneggiatore, produttore, scrittore e presidente dell’“Institut Louis Lumière” di Lione. Figlio d’arte -  suo padre è stato lo scrittore, poeta ed esponente della resistenza René Tavernier – Bernard ha ereditato geneticamente la stessa inclinazione: sin da adolescente si è appassionato al cinema.  Trasferitosi  a Parigi dopo la guerra, attraverso il compagno di liceo Volker Schloendorff, ha conosciuto la Cinémathèque.

Sabato, 06 Settembre 2014 21:23

Venezia 71. Tutti i leoni dell’edizione 2014

VENEZIA - La Giuria di Venezia 71, presieduta da Alexandre Desplat e composta da Joan Chen, Philip Groening, Jessica Hausner, Jhumpa Lahiri, Sandy Powell, Tim Roth, Elia Suleiman e Carlo Verdone, dopo aver visionato tutti i 20 film in concorso, ha deciso di assegnare i seguenti premi:

VENEZIA (nostro inviato) -  En Duva Satt På En Gren Och Funderade På Tillvaron, tradotto nell’inglese A Pigeon Sat On a Branch Reflecting on Existence (Un Piccione seduto su un ramo riflette sull’esistenza),  nato dal genio di Roy Andersson è il Leone d’oro di Venezia 71. Una sorpresa rispetto ai rumori che davano per certo la prevalenza di altri titoli.

VENEZIA (nostro inviato) -  Il regista serbo Vuk Ršumović ha vinto il premio del pubblico nella Settimana Internazionale della Critica di Venezia 71 con la sua opera prima No One’s Child, titolo ufficialmente attribuitogli in inglese, ovvero “Il figlio di nessuno”.

VENEZIA - E’ stato attribuito al regista statunitense William Friedkin il Leone d’oro alla carriera della 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (28 agosto – 7 settembre 2013).

VENEZIA (nostro inviato) I premi non bisogna mai prenderli troppo sul serio, solo il tempo è il vero giudice: vi sono opere rimaste nella storia del cinema che non hanno avuto alcun riconoscimento.

Pagina 1 di 2

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Donna alla finestra

Contro la sottile lastra di vetro si pigiavano dolorosamente i suoi pensieri.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Il ritorno dell'esule

Quelle terre così lontane al di là del mare. Quel suolo natio dove l’anima mia vola come l’ape di fiore in fiore. Lasciai macerie, una guerra dei sassi un canto selvaggio. Terra scossa inchiodata da un coperchio di...

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

L'angolo dei classici

Opinioni

Greta Thunberg, non è impossibile coniugare economia ed ecologia

Greta Thunberg, qualità personali a parte, è l’esempio massimo della coscientizzazione che può sviluppare una buona istruzione, tale da renderla anche capace di comunicare un suo disagio che, non a...

Fabio Massimo Tombolini - avatar Fabio Massimo Tombolini

Notre Dame de Paris: le reliquie salvate

Una scintilla, forse solo una stupida scintilla, si accende all’interno dei uno dei più conosciuti templi del cristianesimo, Notre Dame de Paris. Una scintilla che presto diventa una fiamma che...

Nicoletta De Matthaeis - avatar Nicoletta De Matthaeis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]