VENEZIA - La Settimana Internazionale della Critica (SIC), sezione autonoma e parallela organizzata dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) nell’ambito della 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia (29 agosto – 8 settembre 2018) ha assegnato oggi, venerdì 7 settembre, i premi della trentatreesima edizione. 

VENEZIA – Il SNGCI ha così assegnato i Premi dei Giornalisti Cinematografici tra tutte le sezioni della Mostra Internazionale di Venezia

Ermanno Olmi, che si è spento il  7 maggio scorso all’età di 87 anni,  ne aveva trenta quando diresse il suo secondo film, Il posto, che nel 1961 vinse alla Mostra  di Venezia il premio della critica. Il film del debutto, Il tempo si è fermato, è di due anni prima e descrive l’amicizia fra uno studente e il guardiano di una diga.  

VENEZIA -“L’anno scorso a Marienbad”  di Alain Resnaisé’ la storia di una ragazzaabbordata da uno sconosciuto che sostiene di averla già conosciutain una località termale della Baviera. I protagonisti sono il nostroGiorgio Albertazzi e la francese Delphine Seyrig. Lunghe sequenze mute, primi piani interminabili,flash back a ripetizione, zero azione, atmosfere rarefatte.

VENEZIA – E’ stata presentata al Lido di Venezia l’edizione 2018, nei fatti la terza, del Premio Zavattini.

“A qualcuno piace caldo” fa parte della rassegna dei migliori restauri cinematografici che la Mostra di Venezia 75 presenta sotto la sigla “Venezia Classici”.

VENEZIA - Un omaggio postumo che la Mostra di Venezia fa ad un autore  di primissimo piano,  Vittorio Taviani, che con il fratello Paolo ci ha regalato molteplici e importantissimi film d’autore.     Il 15 aprile scorso è infatti morto Vittorio, il maggiore dei due fratelli Taviani. Aveva 88 anni.  Insieme con  Paolo, più grande di due anni, ha diretto  alcuni fra i film italiani più importanti del dopoguerra. Dei Taviani, nella sezione Venezia Classici, dedicata ai migliori restauri dell’ultimo anno,  la settantacinquesima Mostra presenta La notte di San Lorenzo, del 1982. 

Published in Il punto

VENEZIA (nostro inviato)  Intitolato alla memoria del critico e giornalista Pietro Bianchi, il Premio che ogni anno il SNGCI – sindacato dei giornalisti cinematografici -  in accordo con la mostra di Venezia, assegna a una personalità che si è distinta nel campo della cultura cinematografica, negli ultimi anni ha segnalato anche, provocatoriamente, la scarsa attenzione che i giornali riservano oggi alla critica.

VENEZIA(nostro inviato) - Sceneggiato da Deborah Davis e Tony McNamara, interpretato da tre autentiche fuoriclasse Olivia Colman, Rachel Weisz,  Emma Stone,  diretto con raffinatezza da Yorgos Lanthimos, “La favorita” ha regalato al pubblico del Lido due ore di grande voluttà.

VENEZIA (nostro inviato) Il volto emaciato e coperto di ematomi di Stefano Cucchi, giovane ex tossico-dipendente che fu arrestato il 22 ottobre del 2009 e picchiato a morte torna alla memoria riconoscibile in pieno nel film di Alessio Cremonini “Sulla mia pelle”.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La riscossa dell'avvenire

Alle donne Che sono le fondamenta della società

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Rosa del deserto

Il muezzin cantilenando va le sue preghiere.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

L'angolo dei classici

Opinioni

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Greta Thunberg, non è impossibile coniugare economia ed ecologia

Greta Thunberg, qualità personali a parte, è l’esempio massimo della coscientizzazione che può sviluppare una buona istruzione, tale da renderla anche capace di comunicare un suo disagio che, non a...

Fabio Massimo Tombolini - avatar Fabio Massimo Tombolini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]