Giuseppe De Santis, il regista di Riso amaro, è da considerare fra i padri del neorealismo italiano. Non c’è pace fra gli ulivi, del 1950 ha fra gli interpreti Raf Vallone, Lucia Bosè e  Folco Lulli. Girato in Ciociaria, è un drammone ambientato nei  primi anni del secondo dopoguerra.

VENEZIA (nostro inviato) Ispirato a vicende di razzismo accadute negli anni cinquanta a Levittown, in Pennsylvania; sceneggiato dai fratelli Coen nel 1985 e ora tirato fuori dal cassetto, “Suburbicon” è una metafora tragicomica "sui nuovi muri e sulle minoranze strumentalizzate quale capro espiatorio di tutte le magagne degli Usa", secondo le parole dello stesso George Clooney.

VENEZIA (nostro inviato) Ai Weiwei, il noto artista figurativo e architetto cinese, ha presentato a Venezia un documentario sulle migrazioni nel pianeta: un problema che investe 65 milioni di persone. Filmando attraverso 23 paesi Ai Weiwei e la sua equipe mostrano campi profughi, barconi che approdano alla terra, masse in disperazione davanti  a muri e fili spinati, organizzazioni umanitarie che li aiutano. Con interviste e uso di droni per dare idea della vastità biblica del fenomeno.  

VENEZIA - Nel cinema italiano la coppia più bella del mondo, come recita il titolo di una canzone popolarissima negli anni Sessanta, erano Adriano Celentano e Claudia Mori. Di lui non si può certo dire che fosse bello, per quanto bravo e originale come cantante, lei invece veniva da un concorso di bellezza, “la più bella di Roma” indetto da Paese Sera il quotidiano del pomeriggio che con L’Unità, Vie Nuove Rinascita e Noi donne e più tardi Il manifesto (tutte testate che oggi non esistono più) completava la galassia della stampa comunista in quegli anni fiorentissima.  

VENEZIA - I premi principali che la Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia (non chiamatela festival, per favore!) assegna ai vincitori del concorso sono, com’è noto, i Leoni d’oro e d’argento ai due film scelti dalla giuria internazionale, e le Coppe Volpi destinate alla coppia di attori protagonisti che si sono imposti con la loro interpretazione, maschile o femminile. I Leoni d’oro e d’argento si richiamano al Leone di San Marco simbolo della Repubblica Serenissima, le Coppe Volpi hanno una diversa origine e risalgono al fascismo. E discendono dalle coste della Libia.

VENEZIA - E’ Il nuovo, poetico, visionario film di Edoardo Winspeare che afferma: «La vita in comune siamo noi, uomini generosi e miseri, quando decidiamo di stare insieme, magari provando a sognare».    

Martedì, 22 Agosto 2017 18:26

Venezia 74. Un inedito di Jean Rouch

Nel centenario di Jean Rouchsi aggiunge al programma della Mostra (7 e 8 settembre)l’unico suo film girato a Venezia,l’inedito Cousin, cousine (Cugino, cugina, 1985-1987, 31’)   

LIDO DI VENEZIA - Mercoledì 6 settembre 2017 

LIDO DI VENEZIA - Martedì 5 settembre 2017 

VENEZIA - L’ordine delle cose, il nuovo film di Andrea Segre, uscirà nelle sale cinematografiche italiane il prossimo 7 settembre distribuito da Parthénos Distribuzione, dopo la presentazione in anteprima mondiale alla 74.ma edizione della Mostra di Venezia, il 31 agosto (Proiezioni Speciali). Prodotto da Jolefilm con Rai Cinema, è un film di finzione che nasce da un lungo lavoro di ricerca sui meccanismi di uno degli eventi storici più importanti dell’attualità.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La riscossa dell'avvenire

Alle donne Che sono le fondamenta della società

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Rosa del deserto

Il muezzin cantilenando va le sue preghiere.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

L'angolo dei classici

Opinioni

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Greta Thunberg, non è impossibile coniugare economia ed ecologia

Greta Thunberg, qualità personali a parte, è l’esempio massimo della coscientizzazione che può sviluppare una buona istruzione, tale da renderla anche capace di comunicare un suo disagio che, non a...

Fabio Massimo Tombolini - avatar Fabio Massimo Tombolini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]