È un successo clamoroso per la “Paranza dei bambini” in scena sino al 17 dicembre al Piccolo Eliseo di Roma, scritto da Roberto Saviano e Mario Gelardi.

Published in Cinema & Teatro

ROMA - Restare in Europa perché solo con le regole europee la Gran Bretagna può sperare di invertire e contrastare la deriva che rischia di trasformarla in un paradiso inondato di capitali nebulosi, talora apertamente criminali. Così Roberto Saviano in un commento pubblicato dal Guardian nel giorno del referendum britannico sulla Brexit.

Published in Società

ROMA - “Gomorra”, dieci anni fa. Da allora non è cambiata solo la vita di un ragazzo, all’epoca poco più che ventenne e oggi ancora relativamente giovane, nonostante un’esperienza, una solidità e un bagaglio culturale fuori dal comune; siamo cambiati anche noi, al pari della nostra percezione del fenomeno criminale, della nostra sensibilità e della nostra attenzione nei confronti di argomenti che un tempo tendevamo, onestamente, a lasciar scivolare via, ritenendo erroneamente che non ci appartenessero.

Published in Il punto
Domenica, 01 Marzo 2015 16:35

Primarie PD. Un voto che non convince

ROMA - Primarie in Campania e nelle Marche, dove rispettivamente alle 12 hanno votato rispettivamente  40mila e 12mila persone. Dal PD parlano di una giornata di partecipazione, addirittura di una prova di responsabilità del partito.

Published in Politica

ROMA  - "L'attentato alla redazione di Charlie Hebdo ha sconvolto il mondo. Ma a breve si tornerà ignorare quanto la libertà di stampa e di espressione sia quotidianamente minacciata nell'indifferenza totale di media, opinione pubblica e governi.

Published in Italia

 

ROMA - “Come dire che la Camorra non esiste”: a ventiquattr’ore di distanza è dura la reazione di Roberto Saviano alla sentenza che ha condannato l’avvocato Michele Santonastaso a un anno con la condizionale, e assolto invece i boss, Iovine e Bidognetti, autori della lettera ritenuta minacciosa che l’avvocato lesse in aula.

Published in Cronaca

NAPOLI - Sono stati assolti dai giudici della terza sezione del tribunale di Napoli i boss dei Casalesi, Iovine e Bidognetti,  nel processo che li vedeva imputati per le minacce allo scrittore Roberto Saviano e alla giornalista Rosaria Capacchione, mentre è stato condannato  l’avvocato Michele Santonastaso. 

Published in Primo piano

ROMA (dal nostro inviato) Ultima serata, quella che ieri ha coinvolto il pubblico della Basilica di Massenzio,  giunto a vedere Saviano, il grande scrittore partenopeo. Il Festival di Massenzio, si è proposto quest’anno di  raccontare e di farlo attraverso il cambiamento.

Published in Letteratura

PALERMO - «Incredibili cose sono state fatte ma la strada è molto lunga. Se fossero qui Giovanni Falcone e Paolo Borsellino secondo me vorrebbero una battaglia alla mafia europea. Serve una legislazione condivisa». Così lo scrittore Roberto Saviano, nell'aula bunker di Palermo, risponde agli studenti.

Published in Cronaca
Martedì, 06 Novembre 2012 17:23

Caporalato. Quello che Saviano non dice

ROMA - Nella puntata di “Che tempo che fa” di ieri Roberto Saviano ha deciso di portare alla ribalta delle cronache la bella storia di Yvan Sagnet, giovane camerunense che due estati fa si è reso protagonista del clamoroso sciopero dei braccianti a Nardò contro il caporalato e lo sfruttamento delle braccia nelle campagne pugliesi.

Published in Fatti & Opinioni
Pagina 1 di 2

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077