LONDRA  - E' l'argomento del giorno negli ambienti snob londinesi l''ipotesi di una tresca tra Mick e la principessa Margaret d'Inghilterra. La love story, rilanciata da una biografia sul cantante dei Rolling Stones, sta scatenando i tabloid britannici.

Published in Gossip

ROMA - È un Edgar Allan Poe sbronzo, attaccabrighe, in polemica con chi non lo apprezza e lo deride quello che appare sin dalle prime battute di “The Raven”, ultimo film di James Mc Teigue, regista di “V per Vendetta”, suo esordio del 2005 ispirato ai fumetti di Alan Miller.

Published in Cinema & Teatro

ROMA - Pietro (Elio germano) è un pasticcere ventottenne, di origini siciliane, appena arrivato a Roma con il sogno di diventare attore. Viene ospitato dalla cugina Maria (Paola Minaccioni), che lavora in uno studio legale e ha una vita movimentata, anche sentimentalmente.

Published in Cinema & Teatro

ROMA - Tre uomini e...una casa. Con tre vite diverse e altrettanti passati con cui fare i conti, una convivenza difficile ma necessaria.

Published in Cinema & Teatro

ROMA - Giovanni e Jonny sono due fratelli gemelli che conducono vite opposte. Il primo è un ingegnere elettronico impegnato nella difficile ricerca di un posto di lavoro gratificante.

Published in Cinema & Teatro

ROMA - Film francese ispirato alla commedia di Aristofane, Lisistrata. Narra lo sciopero dell’amore: protesta di donne in un paese africano per l’acqua. Servizio realizzato per Reporter Nuovo Tv, emittente del corso superiore di giornalismo dell’università Luiss Guido Carli.

Published in Cinema & Teatro

ROMA - Altrove, laggiù: “Là bas” è il nome dato da familiari e amici al luogo dove finiscono i loro parenti  immigrati africani. Europa, Italia, non importa dove, per loro quel luogo è semplicemente “lontano”.

Published in Cinema & Teatro

Hysteria ci porta nella Londra del 1880, in cui il giovane dottor Granville, promotore della
nuova scienza medica, si scontra con una classe medica vecchia e bigotta, tanto che per lavorare
deve rivolgersi a degli studi privati, finendo a fare l’assistente al Dr. Robert Dalrymple,
specializzato nella cura dell’isteria. L’Hysteria era allora una facile diagnosi, a cui si ricorreva
indiscriminatamente e che finiva con il comprendere i più diversi sintomi femminili. Una delle
cure previste, fin dal II sec. a.c., era la frizione costante dei genitali femminili, applicata da mani
sapienti di medici zelanti, fino al raggiungimento di quello che noi chiameremmo orgasmo, ma che
nell’Inghilterra vittoriana, in cui alle donne non era riconosciuta la possibilità di provare piacere,
veniva chiamato con termine medico, parossismo.

l giovane dottor Granville si butta a capofitto in questa nuova occupazione e le sue capacità
terapeutica attira subito una nuova e scelta clientela. Ma portare metà delle donne di Londra al
parossismo può essere faticoso e al povero Robert vengono i crampi alle mani: per fortuna in suo
aiuto interviene Lord Edmund, novello Wilde, che applica al problema tutte le sue conoscenze
tecnologiche. Nasce così il martello di Granville.

Hysteria è una commedia brillante e spassosa, con una sceneggiatura che, pur riprendendo fatti
realmente accaduti, si concede il gusto di sottili doppi sensi, senza mai cadere nella volgarità, e
non era facile dato l’argomento. Gli attori sono bravi, a partire da Hugh Dancy, ottimo nella parte
dell’uomo di scienza imbranato.

Hysteria è un vero e proprio film in costume, ben ricostruito, che descrive il secolo del progresso
scientifico e sociale, dove i diritti delle donne sono come i germi, esserini invisibili scoperti da
poco e guardati con scetticismo dai più. E’ fin da quando Ippocrate attribuì l’isteria a migrazioni
dell’utero che la storia di questa malattia è legata a quella dei diritti delle donne, e la piccola
isteria, qui descritta, non andrebbe confusa con quella che veniva chiamata Grande isteria, che
comprendeva sintomi assai più gravi e che fino alle scoperte di Freud e Breuer poteva essere curata
anche con la rimozione chirurgica dell’utero, come viene pure ricordato.

Il film ha la struttura di una commedia romantica, aspetto su cui i maschietti sapranno
soprassedere dato l’argomento, che solo chi è affetto da pruderie definirebbe scabroso, anche se
comunque non vi consigliamo di vedere il film insieme alla cara e vecchia zia suora.

CAST ARTISTICO
Hugh Dancy ... Dr. Mortimer Granville
Maggie Gyllenhaal ... Charlotte Dalrymple
Jonathan Pryce ... Dr. Robert Dalrymple
Felicity Jones ... Emily Dalrymple
Rupert Everett ... Lord Edmund St. John-Smythe
Sheridan Smith ... Molly the Lolly

Cast tecnico

Diretto da Tanya Wexler
Scritto da Stephen e Jonaha Lisa Dyer
Costumi: Nic Ede
Scenografia: Sophie Becker
Fotografia: Sean Bobbit
Montaggio: Jon Gregory

 

Hysteria - Trailer

Published in Cinema & Teatro

ROMA - “La fine del mondo storto” (Mondadori 2010, p. 168, euro 18) racconta l’apocalisse secondo Mauro Corona.

Published in Letteratura

ROMA - Adisa è una bambina che vive in una comunità di Romi, “zingari” come più spesso sono noti.

Published in Cinema & Teatro
Pagina 1 di 8

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Il passato è nei sogni

Il passato non passa ci si inciampa sempre.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]