Mercoledì, 06 Marzo 2013 10:59

Libri. "Dichiarazione" di Roberto Malini, poesie sulla Shoah e sui diritti umani

Scritto da

MILANO -  E' imminente l'uscita in libreria della raccolta di poesie "Dichiarazione" di Roberto Malini (Edizioni Il Foglio Letterario, Piombino; collana "Orizzonti" diretta da Patrizia Garofalo).

L'opera raccoglie dieci anni di poesia dell'autore e difensore dei diritti umani milanese. Sono poesie dedicate a due argomenti che secondo il poeta sono le colonne portanti della civiltà umana: la Shoah e i diritti umani. L'autore, che è anche uno studioso dell'Olocausto, ha incontrato e intervistato nel corso degli anni numerosi testimoni della Shoah, raccogliendo le loro memorie e vicende, che riaffiorano con grande valore civile ed educativo nei suoi versi. Una sezione del libro accoglie poesie, alternate a brevi prose poetiche, sui diritti umani. In quei versi si incontrano le vittime delle nuove persecuzioni: i rom, i profughi, i migranti senza documenti, gli omosessuali. "Analizzando gli argomenti delle poesie di Roberto Malini," scrive nella prefazione l'ex-europarlamentare e scrittrice olandese Els De Groen, "come per esempio la persecuzione dei rom, i diritti dei rifugiati e dei migranti, la discriminazione degli omosessuali, risulta chiaro come la  sua  opera sia un grido per la giustizia e il rispetto dei diritti umani universali o per quella libertà di parola da cui i poeti dipendono seriamente". L'UNICEF ha scritto l'introduzione a una sezione del libro: "La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani spiegata ai più giovani", che uscirà in tutte le librerie anche in forma di audiolibro per le edizioni Salani/Librivivi, recitata dalla voce di Francesco Facchinetti. Il prossimo 21 marzo, Giornata mondiale contro la discriminazione razziale, Roberto Malini e il libro "Dichiarazione" saranno inoltre ospiti della Settimana contro il Razzismo a Ravenna (dal 17 al 23 marzo 2013), dove l'autore terrà una performance di poesia e musica, con il sostegno del Consiglio d'Europa.

"La memoria delle persecuzioni perpetrate dai nazisti è fondamentale per comprendere che cosa siano i diritti umani, perché gli aguzzini di Hitler li violarono in toto, perseguitando gli ebrei, i rom, gli omosessuali, gli africani, gli stranieri, i testimoni di Geova, i portatori di disagio fisico o psichico, i dissidenti e i liberi pensatori. L’Olocausto ci mostra anche come le più atroci persecuzioni abbiano visto la partecipazione o quantomeno la complicità di tutte le componenti del potere costituito: la classe politica, le forze armate, la magistratura, la chiesa, il sistema economico e l’informazione. "Dichiarazione" è un’opera che raccoglie nella forma di testi poetici la mia più che trentennale ricerca nell’àmbito della memoria dell’Olocausto e la mia esperienza, altrettanto lunga, di difensore dei diritti umani". Dall'introduzione dell'autore.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Per Aspera ad Astra

PER  ASPERA  AD  ASTRA Uomini di poca fede  deboli vi perdete  nel vostro cammino…  Niente è uguale  ogni paesaggio  ha la sua bellezza.  Mettete da parte la tristezza  la vita è fonte di gioia  per l’uomo stanco  tutte le fonti...

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

“Scusa la domanda principe della peste: dove te ne vai adesso?”Con questa domanda nel 1958 Mao Zedong concludeva una delle sue poesie, intitolata “Addio al dio della peste”.  Attraverso versi...

Carlotta Pompei - avatar Carlotta Pompei

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Takis, azienda italiana di Castel Romano, è l'unica in Italia e la prima in Europa pronta a testare il suo vaccino Covid-19 su modelli  

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]dazebaonews.it