Lunedì, 13 Agosto 2018 10:03

Honoré de Balzac. “La figlia di Eva”, storia d’amore e d’intrigo. Recensione

Scritto da

“La figlia di Eva” – questo il titolo che dà Faligi editore al racconto di Honoré de Balzac, altri lo individuano come “Una figlia di Eva” – è la storia dell’educazione di due sorelle Marie-Angelique e Marie-Eugénie, vissute nell’ambiente altolocato di Parigi agli inizi del diciannovesimo secolo.

Le quali giovanissime “arrivarono al matrimonio “senza mai essere uscite dall’ambiente domestico dove si librava lo sguardo materno” (…) “La loro educazione in casa era rigorosa quanto lo sarebbe stata in un chiostro”. Una delle due, Marie- Angelique, sposa fedele privata dell’innamoramento, non sfuggirà al fascino dei sensi per un giovane pseudo - artista avventuroso e squattrinato che la trascinerà in un vortice emotivo mai conosciuto prima. L’amante si troverà a rivaleggiare con un marito forte della sua posizione, della sua intelligenza e saldezza di nervi.

Questo romanzo breve di Honorè de Balzac non è solo una storia d’amore e d’intrighi, ma un cesello della società nobiliare dove tornano molti caratteri conosciuti, archetipi della commedia umana: ad esempio il musicista povero e onestissimo, vittima di raggiri proprio da parte di coloro che amava, simile a uno dei protagonisti ne “Il cugino Pons”.

 Come sempre i romanzi di Balzac sono consigliati a chi - al di là della trama costruita con ingegno e mai prevedibile - ama lo scandaglio sociologico e, soprattutto, quello psicologico e senza tempo di personaggi nei quali possiamo ritrovare una parte di noi stessi.

Faligi editore

Honoré de Balzac

La figlia di Eva

e-book euro 2,99

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Poesia

Capitale

Una donna Piange nel frastuono della città eterna Sembra un fagotto adagiato Il volto chino sul sudicio sagrato bagnato di pioggia e lacrime Nell' indifferenza di una giornata qualunque Uomini...

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Castelli di sabbia

Castello di sabbia splendi al sole senza mura indifeso sulla bionda spiaggia.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Opinioni

La “bella guagliona” di Bolzano che merita “Otto e mezzo”

La Sette è riconosciuta come il terzo polo televisivo italiano nel campo generalista. Il successo che le sta arridendo non è dovuto a programmi di facile ascolto e di resa...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

C’è un’alternativa nel trattamento dei rifiuti di cui non parla nessuno

Si tratta della la gassificazione al plasma, ovvero “del plasma o assistita dal plasma”, che può essere utilizzata per convertire materiali contenenti carbonio in gas di sintesi per generare energia...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077