Bruna Alasia

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

CANNES – “Parasite”,  in italiano “Parassita” , è il film in concorso a Cannes del regista coreano Bong Joon Ho. Racconta di una famiglia di disoccupati composta di marito moglie, figlio e figlia, che vivono in un seminterrato dalle cui finestre  si vedono rifiuti e ubriachi pisciare per strada.

CANNES - Franz Jagerstatter è un personaggio realmente esistito:  contadino austriaco, obiettore di coscienza, per aver rifiutato di giurare fedeltà a Hitler fu ghigliottinato.

CANNES – “Dolore e gloria” di Pedro Almodovar, in concorso al 72mo festival di Cannes, racconta di Salvador Mallo, regista in crisi creativa, provato da malesseri fisici  e non più giovane. Il duro mestiere di vivere gli fa guardare con distacco i successi  e gli riporta alla memoria i giorni dell’infanzia che, anche se fatti di povertà estrema, ora gli sembrano poetici.

CANNES - Ken Loach, due volte Palma d’oro - nel 2006 con Il vento che accarezza l’erba e nel 2016 con I, Daniel Blake – alla vigilia del suo ottantatreesimo compleanno torna al festival di Cannes con un film che affronta i problemi dei diritti sindacali del nuovo mondo, dal punto di vista non solo sociologico ma psicologico.

CANNES – In concorso alla 72° edizione del Festival di Cannes, opera prima di Ladj Ly, “Les Miserables” riprende il titolo del celebre romanzo di Victor Hugo per raccontare la realtà della Parigi periferica, dove vivono i miserabili di oggi: gitani ed emigrati di prima e seconda generazione.

CANNES - Quest’anno è toccato a Charlotte Gainsbourg et Javier Bardem varare il festival di Cannes che durerà fino a sabato 25 maggio, dopo una breve cerimonia di apertura presentata da Edouard Baer.

ROMA – Uno spettacolo sicuramente diverso e da vedere va in scena fino 12 maggio, al Teatro Argentina, a firma di Michele Santeramo e Fabrizio Sinisi per la regia di Gabriele Russo e Andrea De Rosa: TITO /GIULIO CESARE due atti riscritti in chiave contemporanea dei capolavori shakespeariani, beffarda e innovativa riflessione sul dovere sociale e sulle conseguenze del potere, con un linguaggio moderno e potente associabile alla cronaca contemporanea.

Pet sematary, ovvero il Cimitero degli animali, di Dennis Widmyer è il secondo adattamento cinematografico, dopo quello del 1989 diretto da Mary Lambert, del libro omonimo di Stephen King a sua volta ispirato al racconto popolare “La zampa di scimmia”.

ROMA – Le sale della Palazzina Gregoriana al Quirinale accolgono alcuni dei più significativi preziosi d’arte, di valore non commensurabile, recuperati in mezzo secolo d’intensa attività investigativa dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale – TPC.

CANNES - Finalmente conosciamo tutti i membri della giuria internazionale che assegnerà la Palma d’oro :  dopo il già ufficializzato presidente Alejandro Gonzalez Iñárritu, regista, sceneggiatore e produttore messicano; arriva l’attrice statunitense Elle Fanning; l’attrice e regista del Burkina Faso Maimouna N’Diaye; la regista, sceneggiatrice e montatrice americana Kelly Reichardt; la regista, sceneggiatrice e produttrice italiana Alice Rohrwacher;  l’autore di fumetti e regista francese Enki Bilal;  il regista, sceneggiatore e montatore francese Robin Campillo;  Il regista, sceneggiatore e produttore greco Yorgos Lantimos; il regista e sceneggiatore polacco Paweł Pawlikowski.

Pagina 1 di 123

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La riscossa dell'avvenire

Alle donne Che sono le fondamenta della società

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Rosa del deserto

Il muezzin cantilenando va le sue preghiere.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Opinioni

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Greta Thunberg, non è impossibile coniugare economia ed ecologia

Greta Thunberg, qualità personali a parte, è l’esempio massimo della coscientizzazione che può sviluppare una buona istruzione, tale da renderla anche capace di comunicare un suo disagio che, non a...

Fabio Massimo Tombolini - avatar Fabio Massimo Tombolini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]