Menu
Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

ROMA – “Uno nessuno centomila” è l’ultimo romanzo di Luigi...

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

ROMA - Il rispetto e la promozione dei diritti umani...

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

PARIGI - Urne aperte per 47 milioni di cittadini francesi,...

Corea del Nord: pronti ad attaccare Usa

Corea del Nord: pronti ad attaccare Usa

La marina americana si esercita con il Giappone

Parigi, uomo armato di coltello contro polizia alla Gare du Nord

Parigi, uomo armato di coltello contro polizia alla Gare du Nord

Nessun ferito, l'uomo è stato fermato senza opporre resitenza. In...

Jack Nicholson. Una vita di otto decadi

Jack Nicholson. Una vita di otto decadi

Jack Nicholson è venuto al mondo il 22 aprile 1937...

Il cuneo fiscale è sceso di 13,3 miliardi

Il cuneo fiscale è sceso di 13,3 miliardi

Negli ultimi 3 anni il cuneo fiscale è diminuito in...

Ambra Jovinelli. “Dal vivo sono molto meglio”: cinquanta sfumature della Minaccioni

Ambra Jovinelli. “Dal vivo sono molto meglio”: cinquanta sfumature della Minaccioni

ROMA - Paola Minaccioni è senza dubbio un’attrice talentuosa ed...

Grecia: premier Tsipras contro i creditori internazionali

Grecia: premier Tsipras contro i creditori internazionali

ATENE - I creditori internazionali della Grecia dovrebbero "mettere fine...

Iraq: Mosul, liberata 11enne yazida rapita dallo Stato islamico

Iraq: Mosul, liberata 11enne yazida rapita dallo Stato islamico

MOSUL  - Le forze irachene hanno liberato una bambina yazida...

Prev Next

Grandi onde sul Tevere

Grandi onde sul Tevere

ROMA -  La Vendée Globe sul Tevere, al  centro velico  Granlasco, in occasione della presentazione del libro  Salvataggi Leggendari della Casa Editrice Nutrimenti, scritto da Laura Damiola e Jean Pierre Pustienne. 

27 anni fa iniziava la leggenda della Vendée Globe nei 40 Ruggenti quando Loîck Peiyron soccorse uno dei favoriti della prima edizione Philippe Poupon. E’ questo il primo racconto del libro che ha come teatro il largo dell’ Isola Cough nell’Atlantico Sud, vicino al Capo di Buona Speranza. 

Nel corso della serata  é stato fatto un parallelismo tra le prime edizioni e quest’ultima sottolineando   il progresso avvenuto  in materia di sicurezza. E’ stato infatti  spiegato come 27 anni  fa gli skipper erano colti dalle tempeste senza preavviso,   oggi  grazie alla precisione dei programmi meteo  gli skippersche possono  anticipare e gestire le depressioni in arrivo.  Oltre a Peyron e Poupon, nel  libro sono raccontati altri  salvataggi che hanno fatto della Vendée Globe un mito,  Raphael Dinelli soccorso da  Pete Goss nel 1996 1997, Isabella Autissier recuperata da Giovanni Soldini nell »Arounde Alone del 1999 2000, la drammatica esperienza di Yves Parlier nella Vendée Globe 2000 2001 che ha salvato se stesso e  la liberazione di  Jean Le Cam, rinchiuso per 17 ore nel suo scafo, da parte di Vincent Riou. 

 Un  video  dal titolo «Vendée Globe ;  27.000 miglia di una regata mitica  » ha mostrato al pubblico romano di esperti velisti,  i  momenti piu- emozionanti di questa ottava edizione della Vendée Globe, le condizioni estreme in navigazione tra i 40 Ruggenti  e i 50 Urlanti ,  il   vento che  in questi ultimi giorni é arrivato fino   a 70 nodi e  un mare che ruggiva con onde di 8 metri.  Il Granlasco é il circolo velico con una nota scuola d’altura, che organizza inoltre la famosa regata Roma per tutti, tra le  piu’ importanti a livelo n nazionale ;  la Regione Lazio é per il numero di associati, 20000 , la numero uno d’Italia, davanti  alla Liguria e alla Lombardia. La solidarietà marittima é stato un altro tema  centrale  della serata sul Tevere,   tema dominante nel libro  Salvataggi Leggendari insieme alla sicurezza.  Significative nfatti  le parole di un eroico salvatore,  Pete Goss« Dovevo andarci «  racconta nel libro il celebre navigatore inglese »  era semplice, la decisione era presa, per me dal codice marinaro ». E  nel racconto vediamo come lo skipper,  negli spietati 50 ruggenti ,con una navigazione di bolina in un mare in tempesta  e una dolorosa infiammazione a un gomito, soccorrerà Raphael Dinelli.  La solidarietà continua  anche a terra con l’associazione Arcoiris, che ha presentato al Granlasco una iniziativa  a sostegno delle famiglie di bambini affetti da malattie rare e complesse.Una battaglia coraggiosa come la sfida dei marinai  in mare. 

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208