Sabato, 14 Marzo 2015 11:31

Guerre Stellari: nuovo episodio nel maggio 2017

Scritto da

Disney e George Lucas svelano i tanti segreti dell’attesissimo ottavo episodio della leggendaria saga

Il nuovo episodio

I fans di tutto il mondo della saga stellare più famosa della storia del cinema possono ora tirare un sospiro di sollievo.

Disney e Lucasfilm rivelano i segreti dei prossimi film della saga di “Star Wars”. Nel corso della riunione annuale degli azionisti di Disney a San Francisco, la società ha annunciato che Guerre Stellari: Episodio VIII' uscirà il 26 maggio 2017. Il film sarà scritto e diretto da Rian Johnson, secondo quanto ha riferito il Ceo di Disney, Bob Iger, è la continuazione di 'Star Wars: il risveglio della forza', diretto da JJ Abrams.

Lucasfilm e Disney hanno anche in preparazione due pellicole appartenenti alla galassia cinematografica di 'Star Wars', ma con vita autonoma. La prima si intitolerà 'Rogue One', sarà diretta da Gareth Edwards ('Monsters', 'Godzilla'), interpretata dall'attrice bitannica Felicity Jones e uscirà a dicembre 2016. Della seconda è stato svelato solo il nome del regista, Josh Trank.

Dopo l'uscita del primo 'Guerre Stellari', nel 1977, la saga è diventata un vero e proprio punto di riferimento cinematografico, incassando oltre 2,2 miliardi di dollari solo al botteghino.

George Lucas: successo stellare

Lucas nasce a Modesto nel 1944, una piccola località tra Sacramento e San Francisco, popolata principalmente dell’operosa media borghesia americana. Il padre era proprietario di un emporio, la madre si occupava delle faccende domestiche. Sin da adolescente George aveva due passioni: i motori e il cinema. Dopo un incidente automobilistico decide di iscriversi all’Università Southern California di Los Angeles. La sua attività di scrittura di cortometraggi è frenetica come il suo entusiasmo per la regia. Stringe amicizia con Francis Ford Coppola e, dopo aver conseguito la laurea, fondano la compagnia cinematografica American Zoetrope, una sorta di sfida allo studios system che allora imperava a Hollywood. 

Il giovane Lucas debutta alla regia nel 1970 con “L’uomo che fuggì dal futuro” (THX1138) un film complesso, onirico che purtroppo è un insuccesso al botteghino. “American Graffiti“, la pellicola successiva uscita nel 1973 è invece un inaspettato trionfo al botteghino grazie alla struggente rappresentazione della gioventù americana spensierata dei primi anni  ’60 (proprio quella di Lucas). Con gli incassi di questo film il regista di Modesto può mettere in cantiere il suo sogno, una saga epica caratterizzata dalle influenze culturali e mitologiche a lui care: dai cavalieri di Re Artù al cinema di Kurosawa e Ford, dai personaggi dei tre moschettieri alla figura del dottor Faustus sino alla tradizione del western.

“Guerre stellari” esce nel maggio del 1977 con un successo planetario inaspettato e si aggiudica ben sette premi Oscar.

Il film è anche dal punto di vista degli effetti speciali una vera rivoluzione per il genere fantascientifico: le astronavi sono realizzate con una cura incredibile, le battaglie nello spazio sono passate alla storia del cinema.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]