Menu
Sciopero Alitalia. In otto anni il terzo fallimento. VIDEO

Sciopero Alitalia. In otto anni il terzo fallimento. VIDEO

L’Alitalia punta a ridurre nuovamente i costi e tagliare il...

Scissione PD: Emiliano, è anche rottura nei rapporti umani

Scissione PD: Emiliano, è anche rottura nei rapporti umani

ROMA - Si va via " normalmente per una somma...

Usa: Trump contro i transgender

Usa: Trump contro i transgender

Revocate le linee guida che consentono  di utilizzare i bagni...

Teatro Palladium. “Il pellicano”,  un mondo in frantumi. Recensione

Teatro Palladium. “Il pellicano”, un mondo in frantumi. Recensione

C’è qualcosa di sorprendentemente contemporaneo nella dimensione drammatica de Il...

Il Mondo volta le spalle ai diritti umani

Il Mondo volta le spalle ai diritti umani

ROMA - Nel 2017 le crisi in corso peggioreranno a...

Trump: nuove linee guida contro l'immigrazione clandestina

Trump: nuove linee guida contro l'immigrazione clandestina

NEW YORK - Il dipartimento della Sicurezza interna Usa ha...

Scissione Pd. Oggi la resa dei conti

Scissione Pd. Oggi la resa dei conti

ROMA - Dopo il confronto di domenica in assemblea, il...

La Francia perde 1,5 milioni di turisti. Colpa del terrorismo

La Francia perde 1,5 milioni di turisti. Colpa del terrorismo

PARIGI - Parigi se la passa male, almeno per quel...

Omicidio Scazzi. Confermato ergastolo per Sabrina e Cosima

Omicidio Scazzi. Confermato ergastolo per Sabrina e Cosima

TARANTO - (AdnKronos) - Sono stati confermati gli ergastoli per Cosima...

L’intervista. Walter Pagliaro e il “Pellicano” di Strindberg

L’intervista. Walter Pagliaro e il “Pellicano” di Strindberg

Tona in scena dopo trent’anni, grazie a Walter Pagliaro, al...

Prev Next

LESSICO FAMIGLIARE

Nadima

Nadima, sei arrivata in una fredda mattina di Marzo travolta dal chiacchiericcio della gente. Ricordo i tuoi capelli lunghissimi, neri, che cadevano lungo il viso smilzo. Avevi labbra sottili e serrate e due occhi di legno liquido incorniciati da sopracciglia folte che donavano al viso un'espressione dura e feroce.

Leggi tutto...

La vedova

La signora abitava a poca distanza da casa mia: dal balcone della mia camera riuscivo a vedere quello della sua cucina. È proprio lì che l’avevo notata, perché usciva pochissimo in paese ed era raro incontrarla per strada, ma su quel balcone ci passava davvero tanto tempo.                                

Leggi tutto...

Monna Lisa

Per  il mio trentesimo compleanno i colleghi d’ufficio mi regalarono due biglietti per Parigi. Io a Parigi c’ero stato già due volte,  la prima  a vent’anni  per andare a  trovare un amico in erasmus; pochi monumenti, poche foto da turista, ricordo solo una  sbronza clamorosa e un feroce mal di testa che mi perseguitò per i giorni successivi.                                                                                                                      

La seconda volta che misi piede sul suolo parigino la mia mano stringeva forte quella di Luisa: era il nostro primo viaggio insieme e Parigi era la città ideale per conciliare il suo animo romantico e la sua laurea in storia dell’arte.

Leggi tutto...

Tap Model

Sono nata in una famiglia di alti. Sì, a casa sono tutti più alti di me, mio padre, mia madre, i miei fratelli e anche mia sorella minore. Ecco, io sono l’unica nana in mezzo a questi vatussi che superano tutti il metro e settanta. Come è possibile direte voi? Di chi avrà preso?

Leggi tutto...

La Stima

Cosa ci porta a dire che stimiamo una persona? Esiste ancora la stima in questo mondo dove Homo Homini Lupus? In questo mondo fatto di palleggi di responsabilità, caratteristiche come la  coerenza, la serietà e il rispetto potrebbero essere già valide per stimare qualcuno? Forse.

Leggi tutto...

Una domenica mattina

In una fredda domenica invernale mi ero concessa il lusso di un lungo sonno ristoratore. Quando aprii gli occhi erano pressappoco le undici. Fui felicissima di potermi stiracchiare nel letto per qualche altro minuto senza nessuna fretta, anzi rallentai all’estremo ogni singolo movimento proprio per il gusto di sfidare le lancette dell’orologio che negli altri giorni della settimana erano lame sottili contro il mio sistema nervoso. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208