ROMA –  Punta di diamante della proposta di reinserimento per i reclusi del penitenziario di Rebibbia è costituita dall’arte teatrale: dal 2002 il Centro Studi Enrico Maria Salerno ha assunto la responsabilità delle attività teatrali e formative presso il carcere. I detenuti-attori coinvolti nei Laboratori sono oltre 100. 

Published in Cinema & Teatro

ROMA - Non poteva terminare meglio, la 3° edizione della rassegna Autogestito del Teatro Quirino. Lo spazio dedicato alle nuove proposte teatrali quest’anno si è infatti concluso con Faber Musicae, progetto nato all’interno del Dipartimento Jazz del Conservatorio “S. Giacomantonio” di Cosenza.

Published in Cinema & Teatro

ROMA - «Se morisse la vecchia qui sarebbe una pacchia» così canta il Nipote, impiegato nel Ristorante di sua nonna, Baba, durante una pausa sigaretta con il domestico, Ruba.

Published in Cinema & Teatro

ROMA - R.L. ed L.B.,  i due ragazzi di Cassino che hanno violentato una giovane minorenne,  non andranno in carcere. Non  per perizia dei loro avvocati,  Lucio Marziale, Nicola Ottaviani ed Eduardo Rotondi,  ma perché la Cassazione ha esteso “la possibilità per il giudice di applicare misure diverse dalla custodia in carcere,  anche agli indagati sottoposti a misura cautelare, per il reato previsto all’art. 609 octies c.p.”.

Published in Società

BOLZANO - E' stato assolto un elettricista altoatesino che un giudice di pace aveva condannato per diffamazione aggravata: per la Cassazione vantarsi con gli amici di aver fatto sesso con due sorelle non è reato. La vicenda in questione risale al 2005, quando  l'elettricista venne chiamato per un lavoro in un cantiere di proprietà di due sorelle.   Nacque tra i tre un'affinità che li portò in breve a sviluppare una certa intimità.
Durante una cena in un rifugio della Val Badia, in compagnia di alcuni amici di Trieste l'uomo si vantò delle sue imprese eroiche con le due donne.

Published in Società

ROMA - La sezione Lavoro della Corte d'appello di Roma (presidente Ermanno Cambria e relatore Donatella Casablanca), ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dalla Rai per ottenere la sospensione dell'esecuzione della sentenza pronunciata nel settembre 2009 con la quale è stato confermato il diritto di Michele Santoro, già riconosciuto dal tribunale, di lavorare come realizzatore e conduttore di programmi di approfondimento dell'informazione destinati al pubblico di prima serata. «La Rai - si puntualizza in una nota dell'avvocato Domenico D'Amati, legale di Santoro - aveva motivato la sua richiesta sostenendo che vi era pericolo di un intervento sanzionatorio dell'Agcom per i contenuti di alcune recenti puntate di Annozero.

Published in Società

Nel 2006 veniva sequestrato ed ucciso Tommaso Onofri. Uno degli assassini, Salvatore Raimondi, è già in carcere, condannato definitivamente a vent’anni, mentre a Roma la Corte di Cassazione deve decidere sulle condanne all’altro assassino materiale del piccolo, Mario Alessi, ed alla sua complice Antonella Conserva.

Published in Società
Pagina 9 di 9

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Il passato è nei sogni

Il passato non passa ci si inciampa sempre.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]