Sabato, 22 Dicembre 2012 15:18

Si può fare l’amore vestiti?. Si, se l’abito è Miglionico

Scritto da

ROMA - In occasione della prima del film “Si può fare l’amore vestiti?”  CosettaTurco ha indossato un abito Michele Miglionico Haute Couture.


 Durante la prima del film “Si può fare l’amore vestiti?” che si tenuta presso   The Space Moderno - Roma, l’attrice Cosetta Turco ha indossato un abito cocktail di alta moda a firma dello stilista Michele Miglionico.

Il film genere commedia leggera e di costume girato nella Capitale e in un paesino pugliese Polignano a Mare  è stato interpretato oltre da Cosetta Turco dagli attori Bianca Guaccero, Corrado Fortuna, Paolo De Vita, Marina Rocco, Michele Venitucci, Maurizio Battista, Fabio Ferri, Daniela Marazita, Anna Ferruzzo e diretto dal regista Donato Ursitti.

La sceneggiatura (di Giorgia Colli, Luca Bignone e Fabrizio Quattrini) è articolata con situazioni tragicomiche ma credibili, moderna nei contenuti, “Si può fare l’amore vestiti?” è una commedia degli equivoci dai toni leggeri, che non necessita di parolacce o volgarità per far ridere e che ricorda le commedie italiane degli anni ’50.

Cosetta Turco ha scelto di indossare un cocktail dress in chiffon multicolor  della collezione Michele Miglionico Haute Couture.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Cannes Classic 72. Moulin rouge, Toulouse Lautrec secondo John Huston

CANNES - E’ un film del 1953, da non confondere con l’omonimo girato nel 2001 dall’australiano  Baz Luhrmann.  E’ la vita di Toulouse-Lautrec, il pittore francese che una caduta da...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Greta Thunberg, non è impossibile coniugare economia ed ecologia

Greta Thunberg, qualità personali a parte, è l’esempio massimo della coscientizzazione che può sviluppare una buona istruzione, tale da renderla anche capace di comunicare un suo disagio che, non a...

Fabio Massimo Tombolini - avatar Fabio Massimo Tombolini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]