Mercoledì, 16 Febbraio 2011 16:42

Sanremo 2011. Niente di nuovo sul fronte popolare. Successo di "Ti sputtanerò". Il video

Scritto da

SANREMO - Antonella Clerici all’apertura del festival di Sanremo si è presentata sul palco con sua figlia Maelle,  di due anni, enormi occhi castani e spaventati.

La bimba era seduta con lei sui gradini del palcoscenico, mentre l’Antonellina nazionale le raccontava la storia della sua carriera sottolineando come dovesse la felicità   soprattutto alla piccola. Antonellina nazionale è una donna bella come a volte sono le signore della porta accanto: rassicurante, solare, la sua sessualità é materna,  antitesi della seduzione intellettuale che può fare paura.

Lo spettacolo all’Ariston è iniziato con le suggestioni che piacciono ai più,  è continuato con tanta musica orecchiabile senza  particolare inventiva, poco show  ma con gli ingredienti giusti: due bellissime, abbigliate con glamour,  adatte al gossip artificialmente creato. Persino le Iene hanno cantato criticando i politici quel  tanto che basta. Ad esempio,  il video-parodia di Grease “The Arcore’s night”, che ha spopolato giorni fa su facebook, è molto più divertente e incisivo.


Però Morandi e la sua squadra hanno sbancato l'Auditel. Dalle 21,15 alle 23, c'erano 14 milioni e 155.000 telespettatori sintonizzati su RaiUno. E, dalle 23 in avanti, quasi 9 milioni e mezzo di italiani hanno continuato a seguire la rassegna sanremese. Un trionfo. Nella prima puntata la Clerici arrivò a 10 milioni 718 mila spettatori,  Morandi è riuscito a "incollare" al Festival 4 milioni di italiani in più. Anche nello share vince il Festival: 45,20% nella prima serata e 47,65 dopo le 23, per una media di 46,39%.

Il noto sociologo Domenico De Masi, intervistato molti anni fa sullo straordinario successo di Madonna, rispose che era dovuto al fatto che la star fosse una donna  “ assolutamente nella media “,  l’esatto contrario del suo apparente anticonformismo. Lo stesso si può dire del festival nazional-popolare.


Sul versante della canzone due eliminazioni per i cantanti big, dopo che ieri la giuria demoscopica non ha risparmiato  Anna Oxa e Anna Tatangelo.  Ma il giudizio sui singoli brani è piuttosto diversificato e due dei più famosi critici musicali italiani, Gino Castaldo di Repubblica e Mario Luzzato Fegiz del Corriere non sono d'accordo sui voti. Sospendiamo il giudizio e vediamo come va: tanto per quanto la canzone sia protagonista non è la sola a contare.

Le Iene – Ti sputtanerò

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Juno, l’elefante col cancro curato con l’elettrochemioterapia

Luigi Aurisicchio, presidente di Vitares, ci racconta un’esperienza veramente particolare. Nel 2017 ha partecipato a una spedizione scientifica in California, allo zoo di El Paso, con lo scopo di curare...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]