Mercoledì, 10 Luglio 2013 12:10

The Havana Club Mojito Embassy sbarca a Roma

Scritto da

La temporary experience di Havana Club aprirà una vera e propria finestra su Cuba, dove sarà possibile vivere le atmosfere, l’autenticità e la passione cubana

Nel caldo luglio dell’estate romana, The Havana Club Mojito Embassy porterà nella Capitale le delicate fragranze di hierba buena, i rumori tipici dei mercati ortofrutticoli dell’Havana, la passione per la musica ed il calore della gente cubana. Il nuovissimo pop-up bar di Havana Club, ispirato alla Cuba moderna, sarà protagonista dal 13 al 20 luglio al Campo Boario (zona Testaccio), che per l’occasione sarà trasformato in una vera e propria Ambasciata del Mojito.  

The Havana Club Mojito Embassy è l’esperienza polisensoriale partita lo scorso anno da Milano, che, dopo aver fatto il giro d’Europa, arriva a Roma per trasportare il pubblico romano nel cuore e nell’anima dell’Havana. Nata con l’obiettivo di proteggere dalle imitazioni l’autentico Mojito, fatto di ingredienti freschi cubani, frutto della cura e della passione dei cantineros, The Havana Club Mojito Embassy vuole trasmettere i valori e l’autenticità della Cuba di ieri e di oggi.

Per due settimane dalle 19.30 alle 1.30 l’Ambasciata del Mojito sarà teatro di performance artistiche di rilievo aperte al pubblico, momenti educational, musica, arte e cultura. Protagonista assoluto sarà il Mojito con il suo avvolgente aroma di menta fresca. The Havana Club Mojito Embassy sarà uno spazio ispirato alla Havana contemporanea, con trolley bar per imparare dalla mano sapiente degli esperti cantineros di Havana Club a preparare il “Mojito-fai-da-te” secondo l’autentica ricetta che parte dai veri ingredienti cubani, quali la hierba buena, per replicarlo anche a casa in compagnia dei propri amici. All’interno dell’Ambasciata ci sarà anche la tipica Tienda (Negozio), dove si potranno acquistare gli ingredienti dell’autentico Mojito e gli strumenti dei barman professionali, per preparare a casa gustosissimi cocktail.

Inoltre, in perfetto stile responsabile Havana Club all’ingresso i consumatori riceveranno dall’Ambasciata del Mojito un passaporto sul quale verranno apposti i timbri corrispondenti ai cocktail consumati** e ci sarà la possibilità di effettuare l’alcol test.

**Il numero massimo di cocktail acquistabili durante ogni serata è 3. Il costo di ogni cocktail è 5 euro.

Per avere una piccola anticipazione di quali saranno le calienti atmosfere di The Havana Club Mojito Embassy, il 04 luglio partirà il Mojito Embassy Road-map Promo Tour che toccherà fino al 12 luglio cocktail bar romani, offrendo la possibilità di imparare la ricetta dell’autentico Mojito Cubano, scegliendo direttamente gli ingredienti e seguendo le istruzioni dei barman professionali di The Havana Club Mojito Embassy.

  

Di seguito le date:

 

- Giovedì 04 Luglio - Oratorio - dalle 20.00 alle 22.30

- Venerdì 05 Luglio - Met - dalle 20.00 alle 22.30

- Sabato 06 Luglio - Janga Beach - dalle 18.30 alle 21.00

- Domenica 07 Luglio - Peugeot River Bar - dalle 23.30 alle 02.00

- Giovedì 11 Luglio - Sutton Moonshiners Club - 23.30 alle 02.00

- Venerdì 12 Luglio - Espargo - dalle 18.30 alle 21.00 

Per sapere le tappe di luglio del Mojito Embassy Road-map Promo Tour www.havana-mojito.com

  

THE HAVANA CLUB MOJITO EMBASSY presso CAMPO BOARIO

Z

Zona Testaccio - Roma

Apertura al pubblico: dal 13 al 20 luglio

Orario: 19.30 – 01.30

Per informazioni: Lisa di Iorio Tel. 366.4910868

Ufficio Stampa e Comunicazione:

Maria Antonietta Cazzola Cell. 328.6945632 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per tutti gli appassionati digitali l’Hashtag ufficiale dell’iniziativa sarà #MojitoEmbassy.

Per avere il calendario delle attività visita la pagina Facebook di Havana Club su www.facebook.com/havanaclubitalia

Scopri tutte le curiosità sul Mojito su www.havana-mojito.com 

 

LA RICETTA DELL’AUTENTICO MOJITO CUBANO

1 cucchiaio di zucchero di canna raffinato bianco

spremuta di mezzo lime

2 rametti di Hierba Buena

4,5 cl Havana Club Añejo 3 Años (1 parte)

9 cl acqua frizzante (2 parti)

ghiaccio a cubetti 

In un tumbler glass versare lo zucchero e aggiungere il succo di lime fino a coprirlo. Aggiungere la menta e versare 2 parti di acqua frizzante. Con il pestello premere leggermente le foglie di hierba buena per farne sprigionare il gusto e l’aroma. Versare 1 parte di Havana Club Añejo 3 Años, aggiungere ghiaccio a cubetti e miscelare bene prima di servire. 

L’autentica ricetta è quella preparata sin dal lontano 1942 alla Bodeguita del Medio, il bar d’eccellenza de l’Havana. La sua notorietà gli è stata conferita proprio dall’ottimo gusto in particolare del Mojito, cocktail apprezzato da personalità importanti come Salvador Allende e Pablo Neruda. E nell’autentica ricetta sono previsti solo ingredienti cubani d’eccellenza, come il rum Havana Club Añejo 3 Años che regala un tocco di ineguagliabile classe e garantisce una qualità superiore al vero Mojito. Havana Club Añejo 3 Años, infatti, è l’unico rum bianco invecchiato dal gradevole color paglierino, luminoso e denso, che si caratterizza per una lavorazione articolata in diverse fasi successive. Il processo inizia con la selezione di rum bianchi giovani, ottenuti mescolando aguardientes aromatiche - appositamente scelte - con un leggerissimo distillato di canna da zucchero.

La miscela di rum così ottenuta viene travasata in botti di quercia bianca e sottoposta ad invecchiamento. Al termine di questa prima fase, il Maestro Ronero seleziona le botti migliori dalle quali estrarre i rum che, miscelati attraverso un attento blending, porteranno al prodotto finito.

Il rum, così invecchiato per 3 anni, dovrà ancora sottostare ad un’ulteriore fase di riposo e filtraggio, per poter essere finalmente imbottigliato. 

L’aroma intenso di Havana Club Añejo 3 Años si caratterizza per le note di vaniglia, pera caramellata, banana e un accenno di quercia lasciando un retrogusto al palato molto piacevole, di vaniglia, cioccolato e tabacco. 

Havana Club Añejo 3 Años ha ricevuto numerosi premi internazionali tra cui, il titolo di Best Rum for a Mojito all’interno del World’s 50 Best Bars Brands 2012, il World Spirits competition, San Francisco - 2011 (Gold medal), Beverage tastings Institute, Chicago - 2011 (Gold medal), The Ministry of rum-2011 (Gold medal).

  

Havana Club

La storia di Havana Club affonda le sue radici nel 1878 nel territorio di Cuba, dove viene fondata la prima distilleria, a Santa Cruz del Norte, poco distante da l’Avana. Il profondo legame tra Havana Club e Cuba è testimoniato dall’etichetta stessa, che raffigura la Giraldilla, la statua che domina il porto della città. I segreti alla base del suo successo e della sua alta qualità sono il territorio, che grazie al particolare microclima e alle sue caratteristiche uniche consente di coltivare la migliore canna da zucchero; il processo, che prevede un attento invecchiamento in selezionate botti di quercia bianca; e le persone, come i Maestros Roneros, che grazie alla loro passione ed esperienza hanno perfezionato l’arte di miscelare rum invecchiati. Lanciata in Italia nel 1998, Havana Club è distribuito nel nostro paese da Pernod Ricard Italia, appartenente al Gruppo Pernod Ricard, co-leader mondiale nel settore Wine & Spirits e numero 1 assoluto nella categoria alcolici premium. Leader di mercato della categoria rum con oltre il 33% di quota di mercato, Havana Club condivide con Pernod Ricard il forte impegno verso il consumo responsabile di bevande alcoliche attraverso campagne di sensibilizzazione rivolte al consumatore finale.

 

Per maggiori informazioni www.havana-club.it

Per maggiori informazioni www.havana-cultura.com

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]