Mercoledì, 12 Marzo 2014 17:52

Premio Drago d’Oro, l’Oscar italiano del videogioco va a “The Last of us”

Scritto da

ROMAOramai il videogioco è considerato un’opera d’arte al pari del cinema, tanto che ieri a Roma è stata la volta degli Oscar italiani dei videogiochi. E’ stata infatti indetta la seconda edizione del “Premio Drago d’oro” promosso da AESVI, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale.

La serata di premiazione è stata presentata dai ragazzi del Trio Medusa, e ha celebrato soprattutto il nascente mercato video ludico italiano, assegnando il premio per il miglior videogioco indipendente della penisola a “Joe Denver’s Lone Wolf- Blood On The Snow” sviluppato dalla nostra Forge Reply.Le sorprese sono state molte. “The Last of us” , il capolavoro di Naughty Dog esclusiva Sony per PlayStation 3 si è portato a casa quattro dei premi più importanti sbalordendo la critica, da quello di miglior gioco dell’anno a quello più votato dal pubblico, da quello della miglior sceneggiatura a quello della miglior colonna sonora. Allo sconfitto “GTA V” di Rockstar Games sono spettati solo due premi : quello per il miglior gameplay e quello di miglior gioco d’azione o avventura. Sconfitto anche il meraviglioso “Bioshock Infinite” di 2K a cui è stato assegnato solo il premio per il miglior sparatutto. Un solo premio anche per “Skylanders: Swap Force”, videogioco di gran successo fra i bambini, che si è aggiudicato il premio per il miglior gioco casual. Miglior gioco sportivo è stato invece eletto ”Nba 2K14”  superando il celebre “Fifa 14” .

                                                                  

Gianluca Petracca

Laboratorio Giornalismo Università Tor Vergata

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077