Giovedì, 18 Settembre 2014 07:35

L'Harley Davidson di Easy Rider messa all'asta per 1 milione di dollari

Scritto da

NEW YORK - Il celebre modello di Harley-Davidson che fu guidato dall`attore Peter Fonda nel film iconico «Easy Rider» sarà messa all`asta il mese prossimo. Dovrebbe essere battuto per oltre un milione di dollari. Ne parla la Bbc. 

Era stata battezzata «Capitan America», ed era stata decorata appositamente con i colori della bandiera degli Stati Uniti sulla tanica di benzina. Era uno dei quattro modelli utilizzati durante le riprese del film, e l`unico sopravvissuto.  La motocicletta apparteneva a Michael Eisenberg, un uomo d`affari della California che era stato un tempo anche co-proprietario di un ristorante con due dei protagonisti del film, Peter Fonda e Dennis Hopper. Per 12 anni era rimasta in mostra al National Motorcycle Museum di Anamosa (Iowa). «Easy Rider», uscito nel 1969, una pietra miliare del cinema della «controcultura» americana, narra il viaggio attraverso l'America da Los Angeles alla Louisiana di due motociclisti sui loro chopper, in totale libertà.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Prima edizione di “Sinfonia d’impresa”, dedicata a Glauco Dei

MONTEPULCIANO - Il 22 settembre alle Cantine Dei di Montepulciano si è svolta la prima edizione di Sinfonia d'Impresa dedicata all'ingegner Glauco Dei, un industriale che ha saputo coniugare cultura...

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]