Mercoledì, 14 Gennaio 2015 13:43

Wings for Life World Run torna il 3 maggio 2015 con l'arte di Maurizio Galimberti

Scritto da

VERONA  - Uno degli eventi di running più suggestivi, divertenti e competitivi al mondo torna per il secondo anno consecutivo: i partecipanti si riuniranno il 3 maggio 2015, in più di 35 diverse location dislocate nei 6 continenti, per il via in simultanea di Wings for Life World Run alle ore 11.00 UTC. 

Quest’anno la location italiana si riconferma Verona, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO per le sue bellezze artistiche, con partenza fissata alle ore 13.00 locali. Wings for Life World Run è aperta ai runner di qualsiasi livello, non importa se si allenano da anni o se hanno appena cominciato. Runner e partecipanti sulla sedia a rotelle gareggeranno fianco a fianco in questa seconda edizione. 

Cosa rende la lotta per la vittoria così speciale? La formula innovativa rimane invariata: non c’è un traguardo da raggiungere, ma trenta minuti dopo il via la “catcher car” si lancia all'inseguimento dei runner, all'inizio procedendo a velocità moderata, aumentando poi progressivamente in momenti predeterminati. Equipaggiata con sensori elettronici, registra gli atleti superati grazie al chip in dotazione, fino ad arrivare all'ultima persona in gara. L'ultimo atleta al mondo ad essere superato viene incoronato campione assoluto. 

Nel 2014, anno della sua inaugurazione, hanno partecipato alla gara oltre 35.000 persone: un clamoroso successo mondiale.  Dopo cinque ore di gara erano rimasti solo tre atleti. Alla fine sono stati solo novanta i metri a separare il campione globale, che gareggiava in Austria, dal suo inseguitore in Perù. In Italia ha partecipato in qualità di ambassador Giorgio Calcaterra, campione 100 km Ultramaratona, che ha vinto la tappa italiana della prima edizione correndo 72,96 km. 

Accanto a lui, per sostenere la Fondazione Wings for Life in veste di ambassador italiani, ancora Giovanni Storti, Fiammetta Cicogna e la new entry Claudia Gerini, pronti a sostenere la Fondazione Wings for Life per la seconda edizione 2015. Nel 2014 sono stati raccolti più di € 3.000.000. 

Molte personalità dello sport e celebrità da tutto il mondo hanno partecipato sia come ambassador che come atleti, come l'ultra runner austriaco Christian Schiester, la campionessa europea dell'Ironman Camilla Pedersen, la leggenda dello sci Luc Alphand, la modella e presentatrice cilena Javiera Acevedo, il campione olimpico Aksel Svindal, il pilota di Formula 1 Mark Webber e l'ex pilota David Coulthard. 

WINGSFORLIFEWORLDRUN.COM 

2015: L’ARTE CORRE A FIANCO DELLA SOLIDARIETA’ 

Sulla linea di partenza di questa seconda edizione, accanto a Sport e Solidarietà si schiera l’Arte di Maurizio Galimberti, Instant Artist e Maestro della Polaroid di fama internazionale. La creatività e la progettualità sono le caratteristiche principali della sua tecnica, con cui scompone e ricompone l'immagine in mosaici per ricreare la stessa, reinterpretandola in una continua dimensione di ricerca e scoperta del ritmo e del movimento. Grazie alla sua famosa tecnica a mosaico, Galimberti ha catturato su pellicola lo spirito degli Ambassador e degli Atleti Italiani e Internazionali che sostengono e credono in questo progetto, come Tony Caroli, Marco Aurelio Fontana, Giorgio Calcaterra, Fiammetta Cicogna, Giovanni Storti, Claudia Gerini, Daniel Ricciardo, David Coulthard, Daniil Kvyat, Max Verstappen e molti altri accanto a loro. 

“Ho accettato immediatamente di seguire questo progetto, perché credo fermamente nella causa: ho visto da vicino la sofferenza che una lesione traumatica al midollo spinale causa, e credo nella ricerca e nei suoi progressi.” dichiara l’Artista. “Si tratta di un progetto molto intimo, in cui ho cercato di scavare nell’anima dei soggetti che ho ritratto, per carpirne la motivazione più profonda, decostruendo la loro personalità e donandogli nuova forma” conclude Maurizio Galimberti. 

Un percorso fatto di volti e personalità differenti, che trova ospitalità all’interno delle librerie laFeltrinelli e sul canale laeffe.  laeffe, la tv di Feltrinelli, (canale 50 Dtt e tivùsat e 139 di Sky) racconterà il progetto Wings For Life World Run con uno speciale in onda sul canale da metà Dicembre. Lo speciale tv comunicherà l'evento in tutti i suoi aspetti attraverso le testimonianze degli stessi Ambassador e atleti italiani e internazionali. Tra loro, a raccontare Wings for Life World Run e la sua adesione al progetto, ci sarà l’Instant Artist Maurizio Galimberti, che ne ha realizzato i ritratti.Un racconto a più voci per evidenziare l’importanza culturale e lo scopo benefico del progetto Wings For Life World Run.  Le opere di Maurizio Galimberti saranno esposte in un tour nelle librerie laFeltrinelli che parte da Milano a dicembre 2014 e attraversa otto città italiane da gennaio a maggio 2015. 

 Dicembre Milano laFeltrinelli RED, P.za Gae Aulenti 1 

 Gennaio Roma laFeltrinelli, Libri e Musica, Galleria Colonna Bologna laFeltrinelli, P.za Ravegnana 1 

 Febbraio Genova laFeltrinelli, Libri e Musica, Via Ceccardi 16 

WINGSFORLIFEWORLDRUN.COM 

Milano laFeltrinelli, Libri e Musica, P.za Piemonte 2 

 Marzo Mestre laFeltrinelli, Libri e Musica, P.za XXVII Ottobre 1 Treviso laFeltrinelli, Via Canova 

 Aprile Padova laFeltrinelli, Via San Francesco 7 Verona laFeltrinelli, Libri e Musica, Via Quattro Spade 2 

A chiusura della Wings for Life World Run 2015 le opere di Maurizio Galimberti saranno messe all’asta, e l’intero ricavato dalla vendita di questi ritratti straordinari sarà devoluto alla Fondazione Wings for Life per il finanziamento di progetti di ricerca per la cura delle lesioni traumatiche al midollo spinale. 

Le iscrizioni sono aperte sul sito www.wingsforlifeworldrun.com e nelle librerie laFeltrinelli selezionate 3 

 

 

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]