Domenica, 08 Febbraio 2015 19:23

Moda. L’archeologica moderna eleganza della Maison Lettieri

Scritto da

ROMA - Per la "Primavera-Estate" 2015 Nino Lettieri ha presentato in passerella una donna contemporanea, dinamica, audace, sensuale che ama indossare abiti dalle linee pulite ed essenziali: sofisticata. Fonte d'ispirazione della collezione.

Una figura geometrica ricavata da un mosaico dell'antica città di Pompei, nella quale ha sede la Maison Lettieri, proposta in svariate tecniche su diversi tessuti nobili come organza, chiffon, gazar, mikado, tulle e leggera pelle ecologica. Trenta abiti che rievocano gli anni '50 e '60 dal nero al bianco e al verde smeraldo. Per il giorno copri spalla, stile kimono di varie lunghezze, realizzati in mikado ed organze con stampe geometriche, disegnate dallo stilista, con pantaloni garçon ed hot pants. Nella versione sera con ricami di piccoli jais neri. Abiti cocktail al ginocchio con gonne a pieghe di chiffon, organza e tulle. Corpetti con scollature vertiginose ricamati con cristalli neri nei rispettivi colori del bianco, nero e verde smeraldo. Nino Lettieri propone per la primavera una ballerina in nappa di vitello nero e per l'estate ha creato per la sua donna un sandalo basso infradito legato alla caviglia da sottilissimi lacci di pelle. Per i gioielli, realizzati con tecnica al laser, orecchini e grandi ciondoli neri che riprendono la forma dell'elemento protagonista come antichi talismani. Anche gli occhiali rigorosamente neri stile "JACKIE O”. La sera è caratterizzata da abiti lunghi e voluminosi , alternando tessuti traforati a laser con ricami di leggere paillette e stampe geometriche velate da leggerissime organze tutto in una raffinata armonia. Per il gran finale la "Sposa Lettieri" prende vita da ampi e rigidi volumi, realizzati con tripla organza traforati con laser e da grandi talismani ricamati con trasparenti e leggere paillette. L'acconciatura curata da Francesco Beneduce ricorda uno stile orientale, caratterizzato da una coda che si annoda sul capo in tre fasi. Il trucco leggero ed essenziale è realizzato da Raffaele Squillace. 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Juno, l’elefante col cancro curato con l’elettrochemioterapia

Luigi Aurisicchio, presidente di Vitares, ci racconta un’esperienza veramente particolare. Nel 2017 ha partecipato a una spedizione scientifica in California, allo zoo di El Paso, con lo scopo di curare...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]