Giovedì, 14 Gennaio 2016 12:08

“Tutti insieme all’improvviso”. Dal 15 gennaio su canale 5

Scritto da

ROMA - Un Giorgio Panariello in gran forma debutta per la prima volta come protagonista di una fiction. Interpreta la parte di Walter Brandi, un veterinario che un giorno di tanti  anni fa  decise di lasciare l’Italia per trasferirsi in Africa a curare gli animali immerso nella natura libera  e lontano dal caos della città in cui viveva: Roma.

Quando suo fratello Filippo viene a mancare all’improvviso, però, deve ritornare a Roma dove ritrova la famiglia, da cui si era allontanato. La cognata, Annamaria (Lorenza Indovina) e i tre nipoti Paolo (Giuseppe Maggio), Sara (Teresa Romagnoli) e Samuele, il piccolo di casa (Valerio Ardovino) scossi per la perdita del padre e alle prese con i piccoli drammi adolescenziali.

La  vita di Walter viene nuovamente sconvolta dall’arrivo di una lettera del notaio da parte di Filippo in cui non solo gli lascia in eredità l’1% della clinica veterinaria che possiede ma gli rivela anche che Paolo è figlio suo e che Annamaria non ne è mai stata al corrente. Walter decide di far luce su questa inaspettata paternità.

Nella clinica veterinaria del fratello, Walter ritrova Carlo (Marco Marzocca), grande amico di gioventù, compagno e complice di scherzi memorabili, e Laura (Lucia Ocone) la sorella di Annamaria, anche lei veterinaria, brillante, preparata, sempre positiva.

Il nostro eroe però non è molto amato in famiglia. Lo accusano di aver mollato tutto e tutti e di non aver mantenuto legami con loro.

Ma Walter è un uomo particolare, mai troppo serio, sa ascoltare le persone e guardare il mondo con divertimento. Amante degli animali gestirà al meglio la clinica veterinaria del fratello insieme a vecchi amici ritrovati, una collega e un socio col quale è scontro aperto dal primo incontro. Ma soprattutto il suo obiettivo sarà quello di trovare una chiave per il cuore di suo figlio.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]