Sabato, 26 Maggio 2018 15:11

Nasce a Gavi la Carta del Vino Responsabile

Scritto da

Sono oltre 100 i responsabili di aziende vitivinicole che a GAvi hanno sottoscritto la Carta del Vino Responsabile

Di seguito i 10 punti che costituiscono un ‘manifesto’ per la Responsabilità Sociale nel mondo vitivinicolo italiano.

1) Sposare i valori giusti
2) Tutelare la terra
3) Salvaguardare l’acqua
4) Contrastare i cambiamenti climatici
5) Impegnarsi per la Sostenibilità
6) Proteggere la biodiversità
7) Credere nelle persone
8) Risparmiare nelle risorse naturali
9) Promuovere la cultura e le arti
10) Creare benessere per il territorio

“La Responsabilità Sociale nel mondo del vino è l’unico futuro possibile – ha detto Roberto Ghio, neoeletto Presidente del Consorzio Tutela del Gavi – così come credo sia chiaro ormai a tutti che una produzione sostenibile e di qualità non possa prescindere dalla giustizia sociale”.

L’invito è quello a “trasformare la Carta di Gavi del Vino Responsabile da manifesto ad un sistema di conoscenza e informazione da diffondere tra i protagonisti del settore. E che dal vino coinvolga sempre di più produttori e consumatori”.

La responsabilità sociale di impresa, soprattutto se applicata al mondo del vino, è oggi un “dovere” fondamentale per sensibilizzare le coscienze e per riuscire in quelli che sono gli obiettivi per il nostro prossimo futuro.

Tutelare l’ambiente facendo fronte ai cambiamenti climatici, intervenire a favore delle persone in un’ottica di inclusione sociale; applicare l’etica, la qualità, la giustizia e finalmente consegnare un mondo più responsabile a chi ci succederà.

ecco spiegati in dettaglio i dieci punti:

1) SPOSARE E PROMUOVERE I GIUSTI VALORI. Credere nella qualità, l’etica, la tutela dell’ambiente e dei lavoratori. Adottare un Codice Etico, Carta dei Valori, Codice di comportamento

2) TUTELARE LA TERRA. Ecological footprint e interventi per ridurre il consumo di suolo associato alla propria attività e Agricoltura che tutela la naturale fertilità della terra. Biologico e biodinamico.

3) SALVAGUARDARE L’ACQUA. Water footprint e interventi per ridurre consumo di acqua diretta e indiretta, sia in vigna che nelle fasi di imbottigliamento e trasporto.

4) CONTRASTARE I CAMBIAMENTI CLIMATICI. Carbon Footprint e interventi per la riduzione dell’emissione di gas serra. Utilizzo di energie rinnovabili riducendo il consumo di combustibili fossili. Ottimizzare trasporti e loro emissioni.

5) IMPEGNARSI PER LA SOSTENIBILITÀ. Bilancio di Sostenibilità, Report ambientale/integrato.

6) PROTEGGERE E VALORIZZARE LA BIODIVERSITÀ. Praticare un’agricoltura che tuteli gli ecosistemi e attuare interventi a protezione degli insetti utili, in particolare delle api.

7) RISPARMIARE LE RISORSE NATURALI. Recupero e riciclo di sottoprodotti. Eco Packaging e allestimenti con materiali di riciclo.

8) CREDERE NELLE PERSONE. Welfare aziendale, salute sicurezza e benessere dei lavoratori. Sostegno all’occupazione giovanile e all’inclusione sociale.

9) PROMUOVERE LA CULTURA E LE ARTI. Promuovere o condividere Progetti culturali e sociali a favore del Territorio

10) CREARE VALORE SOCIALE ED ECONOMICO PER IL TERRITORIO. Valorizzare il Paesaggio. Wine System: Enoturismo e Accoglienza integrati con il Territorio

La Carta di Gavi del Vino Responsabile è stata sottoscritta da:

Ermi Bagni – Direttore Consorzio Marchio Storico Lambruschi Modenesi
Silvano Brescianini – Vicepresidente Consorzio per la Tutela del Franciacorta
Alberto Brunelli – Area Tecnica Consorzio Valpolicella
Piero Rossi Cairo – CEO – Tenuta La Raia
Mario Calderini – Direttore di Tiresia – Centro Ricerca Social Innovation Politecnico di Milano
Laura Cantoni Presidente Astarea, Membro Consiglio PLEF Planet Life Economy Foundation
Marco Caprai – Amministratore Arnaldo Caprai
Lisa Casali – Responsabile Pool Inquinamento
Michele Chiarlo – Fondatore – Michele Chiarlo (video)
Mina Clemente Responsabile Ambiente e Sviluppo Sostenibile CCIA Milano MB Lodi
Lorenzo Corino – Agronomo, Ricercatore e Vignaiolo, Autore
Paolo Cumino – Resp. Valorizzazione Sistema Agroalimentare e Tutela Qualità – Regione Piemonte
Davide Ferrarese – Tecnico Agronomo – Consorzio Tutela del Gavi
Roberto Ghio – Presidente Consorzio Tutela del Gavi, Antonella Manuli – Proprietaria Fattoria La Maliosa
Francesco Moneta – Responsabile Laboratorio Gavi / The Round Table
Maurizio Montobbio – Past President Consorzio Tutela del Gavi
Carlo Pietrasanta Past President – Movimento Turismo del Vino
Fabio Piccoli Direttore Responsabile Wine Meridian
Alessandra Piubello – Decanter UK, Guida Veronelli
Alessandro Regoli – Direttore WineNews
Eleonora Rizzuto Coordinatrice Goal 012 – ASviS Alleanza Italiana Sviluppo Sostenibile (video)
Simona Roveda Direttore Editoriale Lifegate
Marco Sciarrini Coordinatore Politiche del Lavoro nel Mercato Agricolo – MIPAAF
Rossella Sobrero Presidente Koinetica, Gruppo promotore Salone CSR e Innovazione sociale
Enrico Viglierchio – Direttore Generale Castello Banfi
Andrea Zanfi Editore e Scrittore Bubble’s
Giulio Somma, Direttore del Corriere Vinicolo di cui è stato letto l’intervento mandato dalla redazione di Milano dal Presidente del Consorzio Tutela del Gavi neoeletto Roberto Ghio.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]