Poesia
Venerdì, 21 Dicembre 2018 11:00

Buon Natale a chi resiste

Scritto da

Ti ricordi quando era Natale?

Quando credevamo che tutto esistesse 

Che bastasse il desiderio per sentirsi felici 

Giovedì, 20 Dicembre 2018 09:19

La poetessa del pianto

Scritto da

Non giudicare

da queste poche righe.

Venerdì, 14 Dicembre 2018 08:56

Il poeta

Scritto da

La cortina del pensiero

è scesa sui miei occhi

e ti vedo mio poeta.

Nella stanza vuota

piena solo dei tuoi sogni.

Fuori la vita s’è fermata

e la tua fantasia cerca

di volare, ma tu la fai

prigioniera in quei fogli

e come abile sarto

ne ritagli emozioni

e in un susseguire

di parole una, ad una

le scegli,le più belle

arrivano al cuore.

Ti esalti quando scrivi

la tua non è fatica

nasce dall’anima 

ed è subito amore.

Quell’amore malinconico

che cerca la solitudine

per non soffrire

ma sei il primo a gioire 

delle tue stesse rime

perché chi divide il tuo spazio

è solo lui...L’amore.

Mirella Narducci

Sabato, 15 Dicembre 2018 11:55

Capitale

Scritto da

Una donna
Piange nel frastuono della città eterna
Sembra un fagotto adagiato
Il volto chino sul sudicio sagrato
bagnato di pioggia e lacrime
Nell' indifferenza di una giornata qualunque
Uomini e donne si affrettano al passaggio
Tra lo scorrere del tempo di una vita tutta uguale la ferocia della miseria dichiarata
Nel cesto vuoto di offerte c è solo una mosca affogata
La donna piange e fa la cantilena
Come un carillon inceppato
In cerca di una pietà non concessa ma solamente annunciata
Piange lacrime di acro sapore
Come la mosca morta ammazzata
nell' indifferenza di una giornata qualunque
In cerca di cibo e miseria

Martedì, 11 Dicembre 2018 18:35

Castelli di sabbia

Scritto da

Castello di sabbia

splendi al sole

senza mura indifeso

sulla bionda spiaggia.

Lunedì, 03 Dicembre 2018 09:15

Principessa o maschiaccio

Scritto da

Il mio essere selvaggia

un imperdonabile disastro: Io.

Martedì, 04 Dicembre 2018 10:19

Inafferabile (30 giugno 1985)

Scritto da

Mia madre era una donna particolare
a volte
la sentivo
Inafferrabile
spesso
la sentivo
distante
immersa nei suoi pensieri piu' profondi
erano luoghi privati del suo essere
dove a nessuno
era permesso entrare

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

L’Italia e gli italiani nel cinema albanese

Il cinema albanese è stato il protagonista di questa primavera romana appena conclusa. Dopo aver conquistato la vittoria alla decima edizione del Francofilm – il Festival del cinema francofono organizzato...

Romano Milani - avatar Romano Milani

ITC Farma punta sui giovani: coltivare oggi i talenti di domani

La sinergia tra accademia e impresa è un passo necessario per la crescita del Paese

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]