Giovedì, 20 Luglio 2017 11:01

Scuola d'amore

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Nessuno mi ha insegnato ad amare

crescendo le fiabe sono rimaste

in un angolo grigio del tempo.

Forti emozioni sono entrate nel cuore.

Prepotenti baci hanno bussato

alle mie labbra serrate

occhi assetati di me

hanno frugato fin nell’anima.

Il suono caldo della tua voce

m’insegnava l’amore

ed io sospesa nel vuoto

cadevo senza rete.

Nel vortice della passione

mi portavo dietro le tue parole

le tue promesse i tuoi giuramenti.

Ho chiuso gli occhi ormai sapevo amare!

Nella caduta non ho sentito le tue mani afferrarmi

solo un eco mendace lontano

mi diceva “Amore ti amo per sempre………”

Ma già non lo udivo più

in quell’abisso si sono infranti

tutti i miei sogni… ed io, non sono più io!

Mirella Narducci

Last modified on Giovedì, 20 Luglio 2017 11:02

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Opinioni

La chimica è ovunque. E resiste anche alla crisi

La filiera chimica, con il motore della ricerca e dello sviluppo perennemente acceso, non trasferisce solo prodotti ma anche tecnologia e innovazione, aumentando la competitività dei settori a cui sono...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Cambia il clima e l’alimentazione. Ecco cosa mangeremo nel futuro

Il clima sta mutando. La Terra si fa sempre più affollata. E con una popolazione globale che supererà i nove miliardi e mezzo di esseri umani entro il 2050, anche...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077