Venerdì, 31 Agosto 2018 15:44

Domani nella battaglia pensa a me

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

A Stefano Cucchi 

I segni estesi sul tuo corpo fragile, tronco di vane speranze 

La pelle tumefatta come una tempesta di lampi di odio 

I pugni arrivano sul volto di ragazzo sperduto 

lacrime scendono come un fiume che corre incontro alla paura della morte 

E ogni calcio e' una pallottola che colpisce, distrugge ossa, calpesta membra e spezza ogni angolo di vita. 

Vita alla vita che se ne va cieca nel labirinto della umana bestialita' 

poi nel silenzio assordante di quando tutto e' finito, in lontananza, una sirena luminosa rompe ogni speranza 

E a noi resta una storia da raccontare, senza confini ne tempo. 

Domani nella battaglia pensa a me

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

Opinioni

Cambiamenti climatici: le soluzioni di Paul Hawken, padre del capitalismo natura…

La coperta delle risorse naturali è corta e il benessere dell’umanità è minacciato dal riscaldamento del clima; per fortuna abbiamo già a portata di mano tutti gli strumenti necessari per...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

La vittoria sulla paura: vincere contro il cancro si può

Sul mare di Bari  al  2° Trofeo Nazionale “LILT di Dragon Boat tenutosi  il 22 e 23 settembre vince l’equipaggio in rosa delle  Pink Butterfly dell’associazione Pagaie Rosa dragon boat...

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077