Venerdì, 05 Ottobre 2018 14:00

Miserere (l'umanità degli ultimi)

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Ho visto un uomo rovistare tra i cassonetti

Le mani colorate di miseria 

Aveva rughe sul volto 

Come fossero parole

Stringeva fra le braccia un mucchietto di rifiuti 

Tra gli abiti e le scarpe

Una bambola accecata

Ricordo di una giovinezza mai vissuta

Parlava ad un amico immaginario

Gli riferiva 

Che ogni giorno era una vita intera

Spiegava cosa voglia dire

Patire il timore di scomparire

Ho visto un uomo portare la croce 

Mi sono inginocchiata davanti al suo misericordioso altare

Susi Ciolella

Last modified on Venerdì, 05 Ottobre 2018 14:04

Correlati

In questa categoria: « L'anima oziosa Canto alla Luna »

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

Covid-19. Il Coronavirus passerà all’orizzonte di una nuova consapevolezza

“Scusa la domanda principe della peste: dove te ne vai adesso?”Con questa domanda nel 1958 Mao Zedong concludeva una delle sue poesie, intitolata “Addio al dio della peste”.  Attraverso versi...

Carlotta Pompei - avatar Carlotta Pompei

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Aiutiamo la ricerca italiana a sconfiggere il Coronavirus

Takis, azienda italiana di Castel Romano, è l'unica in Italia e la prima in Europa pronta a testare il suo vaccino Covid-19 su modelli  

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]