Venerdì, 05 Ottobre 2018 14:00

Miserere (l'umanità degli ultimi)

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Ho visto un uomo rovistare tra i cassonetti

Le mani colorate di miseria 

Aveva rughe sul volto 

Come fossero parole

Stringeva fra le braccia un mucchietto di rifiuti 

Tra gli abiti e le scarpe

Una bambola accecata

Ricordo di una giovinezza mai vissuta

Parlava ad un amico immaginario

Gli riferiva 

Che ogni giorno era una vita intera

Spiegava cosa voglia dire

Patire il timore di scomparire

Ho visto un uomo portare la croce 

Mi sono inginocchiata davanti al suo misericordioso altare

Susi Ciolella

Last modified on Venerdì, 05 Ottobre 2018 14:04

Correlati

In questa categoria: « L'anima oziosa Canto alla Luna »

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Opinioni

La “bella guagliona” di Bolzano che merita “Otto e mezzo”

La Sette è riconosciuta come il terzo polo televisivo italiano nel campo generalista. Il successo che le sta arridendo non è dovuto a programmi di facile ascolto e di resa...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

C’è un’alternativa nel trattamento dei rifiuti di cui non parla nessuno

Si tratta della la gassificazione al plasma, ovvero “del plasma o assistita dal plasma”, che può essere utilizzata per convertire materiali contenenti carbonio in gas di sintesi per generare energia...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077