Mercoledì, 17 Ottobre 2018 19:03

Canto alla Luna

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Raggi di luna ditemi voi

perché questo cuore 

ha ferite profonde

e spasima e piange

quell’amore lontano

dagli occhi neri

e il viso splendente.

Che sia fuggito dal Paradiso!?

Oh… luna questa notte cullami

inventa magiche ninnananne

alleggerisci la pena che mi strugge.

L’oscuro male non schiacci il bene.

Tu da lassù mandami la dolcezza

del tuo sguardo, illumina

il giardino dell’anima

dove i fiori da tempo appassiti

tornino a sbocciare di nuovo!

Mirella Narducci

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]