Giovedì, 16 Giugno 2011 15:20

Reati ambientali: ultimatum Ue all’Italia

Legambiente: “Quella del Governo è stata un’operazione di facciata. Sui delitti contro l’ambiente si faccia una vera riforma”

Published in Società

30.824 illeciti ambientali accertati nel 2010, 84 al giorno, 3,5 ogni ora. 19,3 miliardi di euro di fatturato, 2milioni di tonnellate di rifiuti pericolosi sequestrati, 26.500 nuovi immobili abusivi stimati, 290 i clan coinvolti. Campania sempre in testa alla classifica dell’illegalità ambientale seguita da Calabria, Sicilia e Puglia ma crescono fortemente gli illeciti anche in Lombardia

Published in Società
Giovedì, 19 Maggio 2011 14:28

Ecomafie e crimini contro l’ambiente

La direttiva Ue sulla tutela penale ambientale: un’occasione persa per l’Italia

Published in Società

FIRENZE - Risiedere nelle vicinanze di una strada a intenso traffico veicolare potrebbe provocare a lungo andare disturbi respiratori e allergici. Sono i risultati dell'indagine svolta nei Comuni toscani di Pisa e Cascina, realizzata dall' Unità di epidemiologia ambientale polmonare dell'Ifc-Cnr, insieme all'Isti-Cnr e all'Ibim-Cnr, pubblicata su Environmental Health.

Published in Società

ROMA - “Sulla conservazione dell'agro biodiversità a scala locale e sue potenzialità per la piccola agricoltura nel Lazio”, questo il titolo del convegno organizzato dall’associazione “TeRRRe Arte, Sostenibilità, Cultura” per il 23 maggio dalle 15.00 alle 20.00 presso la Sala Comunale dell'Assessorato all'Ambiente (ex Casa del Popolo) in via del Buttero 3 a Maccarese –Fiumicino- (RM).

Published in Società
Giovedì, 05 Maggio 2011 18:19

WWF:

Il governo ha svenduto le spiagge ai privati per i prossimi 90 anni. Grave la possibilità di concessioni demaniale per le spiagge italiane per il prossimo secolo. Si accende un allarme per il pericolo di un ulteriore cementificazione delle coste

Published in Citazioni

ROMA - Sono centocinquanta le aziende che hanno affidato a SOS Rinnovabili il compito di avviare un'azione legale collettiva contro il decreto Romani e, di conseguenza, contro il Quarto Conto Energia che ha da poco ricevuto il via libera del Governo. Il primo ricorso, anticipa SOS Rinnovabili, verrà presentato alla Corte di Giustizia Ue, «perchè il decreto del 3 marzo scorso - così come il Commissario all'energia Oettinger ha sottolineato in una lettera inviata al ministro Romani - non recepisce la direttiva europea che prevede lo sviluppo delle rinnovabili, ma anzi limita la crescita delle energie dal sole».

Published in Società

Una struttura ricettiva “amica del clima”, per il risparmio energetico e lo sviluppo delle fonti rinnovabili. Un milione di metri cubi di acqua, 2400 mwh di energia e 3.590 tonnellate di CO2 risparmiati nel 2010 nelle strutture aderenti a Legambiente Turismo

Published in Società

E' il più grande evento globale del WWF: ogni anno più di un miliardo di persone in oltre 120 paesi del mondo spengono simbolicamente la luce per un’ora.

Published in Società

ROMA - Il governo italiano rimanda di un anno l'avvio del suo piano nucleare. In sostanza è questo il significato della pausa di riflessione formalmente annunciata oggi, con la ratifica, da parte dell'Esecutivo, della moratoria proposta dal Ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani e da quello dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo.

Published in Società

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Laboratori scientifici in prima linea, l’importanza della ricerca e dello sviluppo 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]