Venerdì, 24 Febbraio 2017 09:10

Funerale laico, tutto quello che c'è da sapere

Scritto da

Al giorno d'oggi sono sempre di più le persone che desiderano celebrare il loro funerale in modo laico, senza intromissioni di tipo sacro e religioso. Le informazioni al riguardo però, sono ancora scarse, ecco perché una piccola guida sull'argomento potrebbe essere utile. 

Che cos'è un funerale laico? 

Con il termine funerale laico si intende l'ultimo saluto ad una persona senza intromissioni da parte delle religioni. Non ci sono quindi simboli che richiamano la fede, come ad esempio le croci, né l'intervento di preti o altre figure di questo tipo, ma durante l'evento si celebra quella che è stata l'esistenza del defunto. Il rito è accompagnato da musica e letture non sacre. C'è chi si chiede perché serva un funerale se una persona non è credente e quindi non pensa all'esistenza dell’aldilà. La risposta è semplice: il funerale non è solamente un evento di tipo religioso ma anche sociale, in quanto la famiglia del caro venuto a mancare, gli amici e tutti coloro che lo conoscevano hanno con questo rituale la possibilità di esprimere il proprio dispiacere, la propria sofferenza, ma anche la propria vicinanza ai familiari più stretti del defunto. Il funerale, più che essere utile a chi è venuto a mancare, può essere d'aiuto per coloro che restano e hanno quindi bisogno di trovare le loro modalità per rielaborare il lutto. Non è infatti mai facile dover rinunciare a chi si ama, anche se si è preparati a quel momento. 

Perché scegliere un funerale laico al posto di uno tradizionale? 

Una persona che crede e professa una determinata confessione religiosa, molto difficilmente sceglierà di optare per un funerale laico, ma perché ricordare la persona amata che non credeva con un rito di tipo religioso? Questa seconda scelta potrebbe sembrare ad alcuni irrispettosa dei desideri del defunto, che non condivideva quel tipo di fede, e portare quindi ad ulteriore sofferenza. La cerimonia laica, che ben poco ha a che fare con il rito più classico, può rivelarsi quindi un'alternativa più giusta e coerente. 

In quale luogo avviene un funerale laico? 

Le cerimonie di tipo religioso avvengono principalmente prima in chiesa e in un secondo momento al cimitero, dove si svolge invece un evento laico? Esso può essere celebrato ovunque, in qualunque luogo, non ci sono a tal proposito regole precise o leggi. In molti comuni italiani esistono degli spazi chiamati Sale del Commiato dove si svolgono appunto i funerali di tipo laico. Altri luoghi in cui è possibile celebrarlo sono la casa del defunto o di una persona che gli era particolarmente legata o in albergo. 

Chi celebra la cerimonia?

Durante il funerale tradizionale è il prete a celebrare la cerimonia, mentre per quanto riguarda la variante laica esistono ad oggi delle persone che hanno svolto un apposito training per poter poi fare da cerimonieri in queste precise occasioni. Sono individui ovviamente sensibili e preparati che sapranno svolgere al meglio il loro compito in un momento così delicato. La funzione non ha delle regole fisse e precise, molte scelte sono a discrezione della famiglia del defunto o si basano sui desideri del compianto. Lastello vi aiuterà a trovare l’agenzia funebre più vicina voi e a trovare in grado di soddisfare la vostra esigenza e darvi utili suggerimenti. 

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Sfratti. Aumentano le esecuzioni. La politica latita

ROMA - Il Dipartimento per le Politiche del Personale dell’Amministrazione Civile e per le Risorse Strumentali e Finanziarie - Ufficio Centrale di Statistica, del Ministero dell’interno ci ha inviato su...

Massimo Pasquini - avatar Massimo Pasquini

Il punto G del video: Gruber, Goracci, Gabanelli

Oltre al varietà, i film e lo sport, in tv ci sono anche i telegiornali. E ci sono le giornaliste, che senza essere delle celebrità non sono professionalmente meno brave...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208