COVERCIANO - “Partiamo per vincere. Dobbiamo pensare che siamo una buona squadra, vogliamo proporre una Nazionale che mostri un gioco fluido”. Il ct azzurro Cesare Prandelli alza il sipario sul gruppo di 32 pre-convocati per Euro 2012. Il gruppo verrà ridotto a 23 unità entro le 12 del 29 maggio. “Non ho un obiettivo minimo, ma sfido chiunque a pensare che non si possa arrivare in fondo. Si punta a vincere, poi magari ci si rende conto di aver fissato un obiettivo troppo alto”, dice Prandelli nella conferenza tenuta a Coverciano.

Abbondano le domande sulle scelte offensive. Prandelli ha puntato su Balotelli, Borini, Cassano, Destro, Di Natale e Giovinco. “Sei attaccanti sono più che sufficienti per come vogliamo giocare. È una scelta tecnica, questi giocatori possono esprimersi al 100% in questa squadra. Gli altri non sono stati convocati per motivi tecnici, non ci sono altre situazioni particolari. Non so se porterò 5 o 6 punte: ci penserò fino all'ultimo giorno”, dice il commissario tecnico prima di soffermarsi sui singoli.

“Balotelli ha giocato poco nelle ultime partite ma ha vinto il campionato. È uno dei talenti italiani che dobbiamo aiutare ad esplodere, speriamo possa farlo agli Europei”, afferma riferendosi all'ex nerazzurro che ieri si è laureato campione d'Inghilterra con il Manchester City. “Mario, come Giovinco e Di Natale, sa interpretare molto bene la fase offensiva. Destro, poi, non è la classica punta centrale, è un attaccante moderno”.

Restano a casa Pazzini, Osvaldo e Matri. “Quando si è esclusi, si può pensare di aver subito un torto. Io, in passato, ho detto che avrei fatto scelte meritocratiche: sfido chiunque a dire che non avrei dovuto chiamare Giovinco e Di Natale”, aggiunge, chiarendo che “Cassano e Di Natale in alcune situazioni e in certe partite possono anche giocare insieme”. In generale, evidenzia Prandelli, “le squadre che non vogliono dare punti di riferimento non hanno più un attaccante che rimane 'ancoratò ad una posizione”. “Non abbiamo tantissimo tempo, proveremo più di un modulo. Ma il nostro marchio prevede che i centrocampisti costruiscano il gioco. In difesa proveremo anche la difesa a 3, ma tendenzialmente preferisco avere un centrocampista in piu”', dice rispondendo alle domande su eventuali svolte tattiche.

Nel reparto arretrato, bisogna fare i conti con l'infortunio muscolare che Chiellini ha riportato nell'ultima giornata di campionato. “Non sono per nulla preoccupato, Chiellini cercherà di essere disponibile fino all'ultimo giorno. Cassano ha recuperato al 100%”, dice il ct. A centrocampo, le 'chiavì saranno consegnate a Pirlo: “Sarà un punto di riferimento, ma dovremo essere in grado di sviluppare il gioco anche attraverso altre strade”.

Nel primo elenco di 32 nomi, a sorpresa c'è anche quello di Verratti, talento che si sta mettendo in luce con la maglia del Pescara. “Ci sono più motivi per la convocazione di Verratti -spiega-. Ha qualità importanti, si può proseguire il lavoro cominciato nelle Nazionali giovanili. Anche i giocatori della Serie B possono essere chiamati e poi volevo far capire che qui c'è un progetto tecnico. L'Italia non è un premio a gettone, è qualcosa che si merita nel tempo”.

Prandelli sembra intenzionato a puntare su Diamanti, protagonista di un'annata eccellente con la maglia del Bologna. “Diamanti ha dimostrato di avere duttilità tattica e continuità di rendimento. Può fare l'attaccante aggiunto, il trequartista o l'interno. Può dare qualità: la convocazione non è un premio, se l'è meritata”, evidenzia. Dal blocco della Juventus, Prandelli ha pescato anche Giaccherini, preferito al suo compagno Pepe. “Pepe è un giocatore importante, se bisogna arrivare sul fondo va tenuto in considerazione. Ma noi abbiamo un modo diverso di giocare. Giaccherini sa ricoprire 3 ruoli, mi auguro possa essere un uomo in piu”', dice il commissario tecnico.

A Coverciano, la Nazionale si allenerà mentre alcuni 'totem' del calcio italiano saranno impegnati nei primi corsi per diventare allenatori: gli azzurri di oggi potranno incrociare big come Gattuso e Cannavaro. “Sono tutti campioni del mondo che saranno qui con noi, speriamo ci possano trasmettere entusiasmo e che ci possano dare qualche consiglio. Ricordo che all'inizio della nostra avventura c'erano molte perplessità. Giovani non hanno più rispetto? Se lo dice uno come Gattuso, allora bisogna riflettere”.

Questa la lista dei 32 pre-convocati. Ne resteranno a casa 9: Portieri: Buffon (Juventus), De Sanctis (Napoli), Sirigu (Paris St. Germain), Viviano (Palermo); Difensori: Abate (Milan), Astori (Cagliari), Balzaretti (Palermo), Barzagli (Juventus), Bocchetti (Rubin Kazan), Bonucci (Juventus), Chiellini (Juventus), Criscito (Zenit San Pietroburgo), Maggio (Napoli), Ogbonna (Torino), Ranocchia (Inter). Centrocampisti: Cigarini (Atalanta), De Rossi (Roma), Diamanti (Bologna), Giaccherini (Juventus), Marchisio (Juventus), Montolivo (Fiorentina), Thiago Motta (Paris St. Germain), Nocerino (Milan), Pirlo (Juventus), Schelotto (Atalanta), Verratti (Pescara) Attaccanti: Balotelli (Manchester City), Borini (Roma), Cassano (Milan), Destro (Siena), Di Natale (Udinese), Giovinco (Parma). L’elenco definitivo dei 23 convocati verrà diramato il prossimo 29 maggio.

Published in Calcio

ROMA Una volta tanto usiamo la parola “totem” che piaceva tanto agli esponenti della Confindustria, Marcegaglia in testa, allo stesso Monti, a ministri come Fornero,Passera, quando parlavano della riforma del mercato del lavoro, leggesi manomissione dell’articolo 18,  non riuscita, fino ad ora grazie alla mobilitazione dei sindacati e dei lavoratori.

Published in Il punto

ROMA - "L'Italia con le misure gia' adottate riuscira' a raggiungere il pareggio di bilancio nel prossimo anno". Lo ha detto il commissario della Unione Europea con delega  agli Affari monetari Olli Rehn presentando oggi le previsioni economiche della Commissione europea per il 2012-2013 rispondendo alle domande dei giornalisti.

Published in Economia
Domenica, 06 Maggio 2012 21:07

Cosa vogliono i progressisti per l'Italia

Si sta votando in diverse città italiane e il risultato, in combinazione con la crescita a sinistra in Francia e Regno Unito può influire sulla politica italiana

Published in Mondo
Martedì, 29 Marzo 2011 17:36

Ruby Rubacuori sul banco dei testimoni

La giovane marocchina fa parte della lista dei testimoni consegnata dalla Procura di Milano ai giudici. Anche il collegio difensivo di Berlusconi ha indicato la finta nipote di Mubarak come persona da ascoltare. Ai giudici la decisione finale sull’ammissibilità dei testimoni

Published in Società

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei de…

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei del Mediterraneo. Foto

In molte persone, la parola Eolie evoca istintivamente immagini di mare azzurro e spiagge incontaminate. Pochi, tra le migliaia di turisti che arrivano ogni anno, conoscono il museo di Lipari...

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

Studi scientifici dimostrano l’importanza delle arti per il benessere psico-fisico  

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]