ROMA - Libero riadattamento del film “Una pura formalità” di Giuseppe Tornatore, lo spettacolo omonimo diretto da Glauco Mari al Teatro Parioli di Roma serba il pathos e la suspense dell’originale fino all’inedito finale.

Published in Cinema & Teatro

 

MILANO - L’attrice Barbara Enrichi debutterà nel ruolo di Donna nello spettacolo teatrale “Il fascino discreto dell'ipocrisia – Kvetch” di Steven Berkoff tra i protagonisti con Gabriele Calindri, Federico M. Zanandrea, Olga Re  e Mario Scarabelli. Regia di Eleonora Cremascoli al Teatro Delfino via Dalmazia, 11 a Milano da Giovedì 22 Novembre a Domenica 2 Dicembre 2012 ore 21.00 Domenica ore 15.30.

“Cosa potrebbe accadere durante una cena se tutti i commensali esprimessero le proprie idee e convinzioni senza alcun tipo di filtro? Nella commedia "Il fascino discreto dell'ipocrisia - Kvetch” scritta da Steven Berkoff viene messo in scena il "non detto", tutto ciò che una persona non vuole o non ha il coraggio di dire (Kvetch letteralmente significa piagnisteo). Cinque personaggi: una coppia sposata, la suocera, il collega e il boss, si trovano a dover fare i conti fra di loro e con loro stessi.”

Barbara Enrichi ha ritirato in questi giorni il Premio Speciale Fìmmina Tv, consegnato dalla direttrice Raffaella Rinaldis, all’interno della VI Edizione di Epizephiry International Film Festival per il docufilm “Variabili Femminili - Di madre in figlia, storie di donne in tre generazioni”.
Nel documentario “Variabili femminili”, in cui Barbara Enrichi è in veste di regista, ha raccontato le tre età delle donne protagoniste dai 14 ai 92 anni nel territorio del Chianti Fiorentino, tra anziane reduci dalle fatiche nei campi, cinquantenni temprate dalle lotte in fabbrica, trentenni laureate e disoccupate. Uno spaccato di provincia che si chiude con un’antologia di auguri alle donne di domani lanciati in cielo con palloncini: «Che possano fare figli senza essere discriminate sul lavoro» auspicano le trentenni. E le nonne, con disarmante realismo: «Che stiano meglio di noi».

Published in Cinema & Teatro

ROMA - Secondo i tabloid i piccioncini reali dovrebbero andare alle Seychelles in maggio, ma in quale isola e in quale data è top secret. Trapela che la sistemazione prescelta sarebbe una lussuosa villa da 4.000 euro a notte con piscina all'aperto, giardino, domestici del caso.   Guardie di sicurezza avrebbero già perlustrato la zona, che dovrebbe essere raggiunta dalla super coppietta partendo da Mahé, la più grande isola dell’esotico arcipelago  dell'Oceano Indiano.

Published in Gossip

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]