ATENE - Sarà una giornata calda, quella di Atene, dove il parlamento è chiamato a votare entro stasera un primo pacchetto di misure di austerity richieste dai creditori internazionali.

Published in Mondo

ROMA - L’accordo greco sulla restituzione del debito alla FMI sembra sempre più lontano. D’altra parte Tsipras l’averva affermato più volte. Prima vengono i cittadini e poi le banche.

Published in Mondo
Martedì, 02 Giugno 2015 08:34

Grecia. Vertice d'emergenza a Berlino

BERLINO - Il vertice di Berlino sulla Grecia e' centrato su un documento tecnico preparato dalla Commissione Europea: "se un compromesso fosse raggiunto non sara' usato come un ultimatum 'prendere o lasciare' per Atene, ma sara' presentato al primo ministro greco, Alexis Tsipras, per una 'risposta rapida".

Published in Economia

ATENE - Atene ha inviato a Bruxelles un piano con l'elenco degli impegni sulle riforme, che dovra' essere vagliato da commissione Ue, Bce e Fmi per sbloccare l'estensione di 4 mesi dei prestiti alla Grecia.

Published in Mondo
Martedì, 17 Febbraio 2015 18:29

La Grecia parla di noi e della democrazia

ROMA - L’intelligenza e il coraggio con cui Tsipras e il governo greco hanno impostato il confronto con l’Unione Europea, a partire dal rifiuto di trattare con la troyka, sta determinando un autentico sommovimento nell’Europa del pensiero unico.

Published in Il punto
Domenica, 08 Febbraio 2015 19:44

Tsipras, manterremo le promesse elettorali

ATENE - Il governo greco intende rispettare "tutte le promesse elettorali" fatte perche' si tratta di una questione "d'onore e di rispetto", ha detto il premier Alexis Tsipras, anche se al momento non e' ben chiaro come riuscira' a farlo visto il rifiuto di continuare a trattare con la troika (Bce-Ue-Fmi) e con l'imminente scandeza del piano di salvatgiio, il 28 febbraio.

Published in Mondo

ROMA -  Il premier greco Alexis Tsipras concretizza le promesse fatte al suo elettorato. Oggi durante la prima riunione del Parlamento di Atene tuona contro la troika. "La Grecia non prenderà più ordini,  specialmente attraverso email. La Grecia - insiste - non è più il povero partner che sta a sentire le prediche per fare i compiti a casa". E soprattutto, dice  ancora, in riferimento alla decisione della Bce di non accettare più i suoi titoli a garanzia dei prestiti, "non può essere ricattata, perché la democrazia in Europa non può essere ricattata".

E poi: "Abbiamo un impegno con le regole dell' Ue anche se non siamo d'accordo con esse. Le rispettiamo e rispetteremo la regola che riguarda i bilanci senza deficit. Ma l'austerità e gli irraggiungibili avanzi primari non costituiscono le regole istitutive dell'Ue". Insomma per Tsipras, "La Troika è completamente finita. La democrazia greca non intende ricattare nessuno e non può essere ricattata". "Chiediamo tempo". E ancora: basta "prediche".

Quindi, secondo Tsipras - tornato ad Atene dopo un tour che lo ha portato nei giorni scorsi a Roma, Parigi e Bruxelles - è arrivato il momento per la Grecia e per l'Europa di "voltare pagina  sull'austerità". 

BCE contro la Grecia

Subito la replica della Bce, che sceglie la linea dura con la Grecia. Dalla settimana prossima non saranno più accettati in garanzia i  titoli del debito pubblico di Atene. Se tecnicamente Francoforte  rimuove la delega introdotta nel 2010, sostanzialmente reagisce alla decisione di Atene di uscire dal programma di risanamento della Troika. E lo fa con una svolta radicale, approvata a larga maggioranzadal Direttivo, che rischia di paralizzare l'attività del sistema bancario greco. Il messaggio è chiaro, ''se volete condizioni di favore, dovete lavorare con la Troika''.

Cittadini in piazza contro l'austerity

E proprio contro l'austerity oggi i cittadini greci sono tornati in piazza per protestare.  Migliaia di persone si sono radunate davanti al Parlamento greco in piazza Syntagma ad Atene in sostegno al nuovo governo in coincidenza con l'insediamento del nuovo Parlamento. Secondo i media greci e i social network, diverse strade accanto alla piazza sono state chiuse al traffico.

La manifestazione, convocata alle 17 ora italiana, è stata organizzata proprio sulle reti sociali stamattina, mentre dall'Europa arrivavano notizie di 'chiusura' nei confronti delle richieste del governo di Alexis Tsipras, che chiede una rinegoziazione del debito. Una manifestazione simile è stata organizzata a Salonicco, seconda città del Paese.

Published in Mondo

ROMA - Incomincia a farsi strada sulla stampa italiana un sillogismo bislacco, cui si può applicare quello che Keynes diceva di Hayek, e cioè come partendo da premesse assurde si giunga a conclusioni da manicomio. La premessa sarebbe che Grecia e Spagna sono in ripresa perché hanno fatto le mitiche ‘riforme’.

Published in Focus Economia

Martedì 18 marzo si terrà il Consiglio Comunale straordinario sul “Salva Roma”. L’Assemblea capitolina dovrebbe svolgersi secondo modalità diverse dal solito, aperta alla partecipazione della cittadinanza e delle associazioni.

Published in Dazebao Roma

ROMA – Migliaia di persone in piazza per manifestare contro la Troika. Da Madrid a Lisbona. Da Atene a Francoforte, passando per Bruxelles, Londra e Dublino. Tutti in piazza per manifestare contro Fondo Monetario Internazionale, Banca Centrale Europea e Commissione Europea, rei di aver compiuto un “colpo di stato” basato su ricatti ai governi delle nazioni più in crisi.

Published in Mondo
Pagina 1 di 2

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]