Bruna Alasia

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

ROMA - Fahrenait 11/9, il documentario di Michael Moore, attesta che  Donald Trump inizialmente si era candidato alle primarie per scherzo, facendo il verso alla satira televisiva statunitense che prendendolo in giro rendeva gli attori più ricchi di lui.

Il film di Roberta Grossman “Who will write our history?”, ovvero “Chi scriverà la nostra storia?”, evento speciale della Festa del Cinema di Roma, porta alla ribalta - attingendo al libro dello storico Samuel D. Kassow che titola in maniera omonima - una vicenda poco nota dell’olocausto e risponde alla domanda senza tempo su quali fonti e quali uomini tramandino gli avvenimenti; quali racconti siano elevati a “verità” e quali ignorati o nascosti.

ROMA - “Bad times at the El Royale” - la traduzione italiana non è letterale e suona “7 sconosciuti a El Royale” - ha dato il via alla tredicesima edizione della Festa del Cinema di Roma. Regista Drew Goddard, cast di grandi nomi quali Jeff Bridges, Jon Hamm, Dakota Johnson e Chris Hemsworth, atmosfere noir e surreali.

Alessandro Haber, Sara Serraiocco e Isabella Ferrari diretti da un debuttante di talento 

ROMA – Una platea affollatissima alla Casa si Dante a Roma ha reso tangibile l’importanza e l’interesse che il Sommo Poeta suscita ai giorni nostri, tributando applausi sentiti a Enrico Malato, curatore della nuova Divina Commedia edita nei “Diamanti” dell’editrice Salerno.

ROMA – Alla presenza di Roberto Fico Presidente della Camera dei Deputati, è stata appena inaugurata da Pietro Folena, Presidente di Metamorfosi, associazione che ha organizzato l’evento, la mostra “La Fortuna di Dante – Manoscritti, libri, opere d’arte”.

“Angel Face” ha debuttato al Festival di Cannes 2018 nella sezione Un Certain Regard, dedicata alle migliori novità dei giovani autori e il 25 ottobre arriverà nelle sale italiane.

 

ROMA – Evento di pre-apertura della Festa del Cinema di Roma 2018, in programma in prima mondiale lunedì 15 ottobre alle 21.00 al cinema Barberini è il documentario, coinvolgente e illuminante, "1938 Quando scoprimmo di non essere più italiani" di Pietro Suber.

ROMA -  “Divorzio alla Romana” è una commedia dalle molte sfaccettature non prevedibili,  per questo capace di catturare lo spettatore.

ROMA – La festa del cinema di Roma ha innegabilmente film adatti al pubblico: semplici e godibili. Il che non significa di scarso valore, credo anzi che i grandi narratori non esulino mai dalla “semplicità che è difficile a farsi”, per usare un assioma poetico di Bertold Brecht.

Pagina 1 di 117

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

Opinioni

Cambiamenti climatici: le soluzioni di Paul Hawken, padre del capitalismo natura…

La coperta delle risorse naturali è corta e il benessere dell’umanità è minacciato dal riscaldamento del clima; per fortuna abbiamo già a portata di mano tutti gli strumenti necessari per...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

La vittoria sulla paura: vincere contro il cancro si può

Sul mare di Bari  al  2° Trofeo Nazionale “LILT di Dragon Boat tenutosi  il 22 e 23 settembre vince l’equipaggio in rosa delle  Pink Butterfly dell’associazione Pagaie Rosa dragon boat...

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077