Attenzione: con questo capitolo speciale “Pd. In fondo a destra” partecipa all'iniziativa  promossa dai Wu Ming #Tifiamoasteroide. Un contest letterario con scadenza il 16 giugno alle ore 16.00 che porterà alla realizzazione di un free ebook di short stories tutte con lo stesso finale: un asteroide che si schianta sul governo Letta. Chi vuole partecipare può scrivere al curatore della raccolta: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Come da qualche giorno, stamattina mi sono svegliato presto. L'abitudine, ma non devo andare a lavorare. Sono entrato in cassa integrazione. Doccia, caffè e poi a votare.

Dicono che la sinistra sia un elastico. Quando il partito principale si avvicna al centro, gli estremisti che si presentano soli alle urne raccolgono più voti. E lui, che si chiami Pci, Pds o Pd perde dei voti. Perde le elezioni. Ma non è così semplice.

Ogni Paese ha il suo regista di sinistra. Uno strillone delle gesta e dei drammi di uno spezzone di società. Michael Moore negli Stati Uniti holliwoodiani, Ken Loach nell'Inghilterra della regina e noi stretti attorno a Nanni. Un uomo dalla voce nasale, la cadenza lenta.

I Caaf sono intasati di persone che presentano il 730 e i moduli per l'Imu. I Centri per l'impiego staccano nuovi certificati di disoccupazione. Le aziende continuano ad indebitarsi per non chiudere. Io sono più di là che di qua. Prossimo alla cassaintegrazione. I miei eroi nel gioco dell'intrattenimento collettivo hanno sfoderato il nuovo tormentone dell'estate: “Presidenzialismo sì, presidenzialismo no”. Noi del Pd come al solito abbiamo dato qualche punto di vantaggio ai nostri avversari-alleati. Loro forti dei loro leader, noi divisi, ma ben disposti ad accettare qualsiasi compromesso. Non ne posso più.

Una cosa dovevano fare. L'hanno rimandata. La legge elettorale. Mentre i renziani provano il colpo Mattarellum, il mio Pd volta la faccia per l'ennesima volta ai suoi elettori. E bracetto braccetto con la destra ha deciso di tenersi il Porcellum sperando di riformare prima la Costituzione.

Quando ero un ragazzino cantavo Terra promessa:-Siamo i ragazzi di oggi, pensiamo sempre all'America. Guardiamo lontano, troppo lontano...

Pagina 2 di 2

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Negli “Esercizi di memoria” scopriamo chi ispirò Montalbano a Camilleri e molto …

Pirandello era fascista o antifascista? Dipende dai punti di vista.  Quando, nel dicembre 1936 morì nella sua casa romana, le ceneri vennero raccolte in un’anfora greca e depositata al cimitero...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Dall'Austria un allarme da non sottovalutare

Chiunque conosca la biografia di Hitler sa che il futuro Führer non era tedesco bensì austriaco e sa anche che se c'erano due paesi in cui l'antisemitismo la faceva da...

Roberto Bertoni - avatar Roberto Bertoni

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208