Maurizio Mequio

Maurizio Mequio

Laureato in scienze storico-religiose e specializzato in antropologia culturale. Master per Esperti di comunicazione multimediale e giornalismo internazionale presso la Fondazione Lelio Basso.

 

ROMA - E' una questione di superfici, quella che si muove attorno a Lampedusa. E' una questione di superfici, quella che descrive un luogo simbolo delle migrazioni tra Sud del Mondo e casa (o cosa) nostra.

Mercoledì, 02 Luglio 2014 09:45

Lampedusa e Pozzallo sono nella tua città

ROMA - Mare Vostrum, solo vostrum. Dove gli esseri umani sono trattati da tonni, da mettere in scatola e pubblicizzare. Lampedusa (il titolo di giornale - il non luogo -, non l'isola dove approdano degli uomini - il luogo -) è un gioco per sciacalli del populismo bieco, ma anche e soprattutto per reggipenna che usano l'inchiostro come fosse anestetizzante per i loro lettori.

ROMA - Pubblicato da Macchione Editori nel 2013, L'Orto fascista è un romanzo ambientato in epoca fascista, a Breno in Val Camonica. E' il 1943, la comunità si organizza per ribellarsi all'occupazione tedesca. Tutto ruota attorno all'Orto fascista, un luogo simbolo di un fascismo svampito, utopista, di paese: populista.

ROMA - L'autunno è alle porte e i ragazzi iniziano a rientrare nelle grandi città. Vi si riaffacciano per lo meno. Erano scomparsi, nascosti lì dove nessuno può vederli.

ROMA - Ha un cappellino arancione piantato sulla testa. Sorride in continuazione. Muscoloso, sfrontato e ingenuo. Dice di aver ucciso venti persone.

ROMA - Erano giorni che tentavo di parlargli. Lui mi sfuggiva, pur restando fermo, restandomi davanti. Aveva perso il sorriso e non riuscivo ad andare oltre il “Come va?”, “Bene, non ho problemi. Sono pulito”. 

ROMA - Ha il permesso di soggiorno da minore scaduto. Ha due mesi per rinnovarlo. E' un venditore di girandole, carica la molla, si piega sulle ginocchia, poi accompagna il giocattolo verso l'alto, rialzandosi e facendo un saltello. Abbassa lo sguardo, allunga la mano, recupera la sua girandola e poi sorride al pubblico affascinato.

ROMA - L'acqua, la si può camminare. La Libia era un Paradiso d'Inferno.

ROMA - Seicento metri, più di seicento passi. Ci sono Centri di Accoglienza Temporanea in città, altri in campagna.

Il barbiere di Ségou 

ROMA - Figaro ha tanti anni di più dei suoi diciassette dichiarati dai medici dell'Ospedale che lo hanno visitato. Viene dal Mali, nato in un villaggio nei pressi di Ségou. E' cittadino del mondo, prigioniero di un sistema che non lo spaventa più. “Sono cicli”, giri di giostra, “Solo Dio sa se un giorno mi fermerò, se un giorno tutto si fermerà”.

Pagina 1 di 3

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Opinioni

La “bella guagliona” di Bolzano che merita “Otto e mezzo”

La Sette è riconosciuta come il terzo polo televisivo italiano nel campo generalista. Il successo che le sta arridendo non è dovuto a programmi di facile ascolto e di resa...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

C’è un’alternativa nel trattamento dei rifiuti di cui non parla nessuno

Si tratta della la gassificazione al plasma, ovvero “del plasma o assistita dal plasma”, che può essere utilizzata per convertire materiali contenenti carbonio in gas di sintesi per generare energia...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077