PALESTRINA - Standing ovation per Ovo e Godflesh nell'ultimo concerto della rassegna di quest’anno. Domenica 8 Luglio si è concluso l’evento Nel Nome Del Rock. La serata è stata all'insegna del Metal. Ospiti della serata,  Antony's Vinyls, (gruppo inizialmente brit pop nato nel 2009 in provincia di Roma, ma i cui suoni via via sono diventati più acuti, distorti) Low-Fi, Ovo, Godfles, la band più attesa, visto il grande ritorno,  dopo anni di assenza.

Tanto metal, per tutti i gusti, da quello  alla Nine Inch Nails, dei Low-Fi, a quello strumentale che confluisce in noise puro degli Ovo, band indie-noise rock composta da Bruno Dorella e Stefania Pedretti, fino a quello più industrial dei Godflesh. Grande attenzione, clima molto solenne durante le esibizioni in particolare degli Ovo e Godflesh, parecchio attesi dal pubblico intervenuto.

Una forma di sperimentalismo per gli Ovo, unita ad una tecnica impeccabile, specialmente nel caso di Dorella,  che mostra il frutto di anni di lavoro, padronanza professionale, preparazione da parte di un musicista (e rumorista come viene anche definito) come lui. Lei, Stefania Pedretti, nel progetto degli Ovo è la voce, con timbro lacerante, graffiante, che alterna  urli di pura rabbia a litanie disperate.

Sono le 23 quando scendono del palco e le luci si spengono per lasciare spazio agli altri illustri colleghi originari di Birmingham, capitanati dall'ex chitarrista dei Napalm Death, Justin Broderick. Sono un gruppo che ha fatto la differenza nel settore, con progetti particolari, che oltre all'uso della chitarra, dei suoni distorti , vede la presenza nella musica dei Godflesh, dell'utilizzo di altri suoni, della drum machine in assenza della batteria. Proiettano immagini che per i profani sembrerebbero rappresentare scene infernali,  in realtà sono tratte dai testi sacri (Bibbia), filmati (la pratica dei filmati dietro il gruppo che si esibisce è abbastanza diffusa per il genere), la voce del cantante che tutto mette a tacere e che arriva con le distorsioni di basso e chitarra, dritta alla testa, al cuore, al petto, quasi volesse farvi a brandelli. E se la sensazione alla fine del concerto è stata quella di avere i timpani fuoriuso, beh, si tratta ironicamente di un complimento!

Ma al di là dell'ironia, ammesso che  non tutti possano essere metallari (dichiarati o presunti), ieri sera abbiamo avuto davanti dei professionisti, che se hanno raggiunto il successo, se lo sono ampiamente meritato, al di là del gusto musicale personale. Quando c'è una preparazione, uno studio, un lavoro dietro il risultato si vede! Ed è innegabile.

Published in Musica

PALESTRINA - Standing ovation per Ovo e Godflesh nell'ultimo concerto della rassegna di quest’anno. Domenica 8 Luglio si è concluso l’evento Nel Nome Del Rock. La serata è stata all'insegna del Metal.

Published in Musica

PALESTRINA - Stanchi della solita routine? Non ce la fate più a sopportare il capo? Le ferie sono ancora lontane?

Published in Musica

Cortina. La festa del cinema in corto ad alta quota, che si svolgerà a Cortina d'Ampezzo dal 21 al 25 marzo 2012, apre le iscrizioni per la sezione Corticomedy

Published in Cinema & Teatro

NAPOLI - Il 5 e il 6 settembre 2011 a Napoli cade il terzo festival del cortometraggio “I corti sul lettino – cinema a psicoanalisi”ideato e diretto da IGNAZIO SENATORE, Organizzato da accordi @ DISACCORDI - XII Festival del Cinema all'Aperto

Published in Cinema & Teatro

ROMA - Fiducia uguale coesione. Fiducia uguale condivisione.

Published in Cinema & Teatro

Cerca nel sito

Poesia

L'importanza dell'anima

Ho provato a immaginare l’anima

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

Romanzi e racconti

Procida, terra e mare. La storia di Gioconda

Procida, terra e mare. La storia di Gioconda

Gioconda guarda il mare. Dietro di sé la porta verde di casa, a sinistra il sentiero che porta al faro e agli orti, a destra la via che va al...

Francesco Pettinari - avatar Francesco Pettinari

LAB.jpg

ITC.jpg

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Cannes 73. La giovane selezione della Cinéfondation

Cannes 73. La giovane selezione della Cinéfondation

CANNES - Lo sfortunato Festival del cinema di Cannes, una delle manifestazioni internazionali più importanti che ha pagato duramente le interferenze del coronavirus,  presenta la selezione Cinéfondation del 2020, ovvero...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Da Cardito nella Terra dei Fuochi un'artista unica che utilizza intense dinamiche cromatiche per intraprendere un profondo scavo psicologico

Alessandro Spadoni - avatar Alessandro Spadoni

Quando il laboratorio scientifico diventa "l'armeria del commerciale"

Quando il laboratorio scientifico diventa "l'armeria del commerciale"

Intervista a Serlio Selli, direttore del laboratorio di Cromatos, l'azienda che colora il nostro vivere quotidiano 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Sport

Serie A: si riparte tra tamponi, contagi e la massima imprevedibilità

Serie A: si riparte tra tamponi, contagi e la massima imprevedibilità

Quarantotto giorni: è questo l’arco temporale che è passato dalla fine della scorsa stagione e l’inizio della prossima, ormai praticamente alle porte.

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]