Mercoledì, 09 Maggio 2012 21:56

Usb e il sindacalismo di base in piazza contro il Ddl Fornero. IL VIDEO

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

USB :“Si peggiora la precarietà si devasta il tessuto sociale”

ROMA-L’Unione Sindacale di Base oggi è scesa in piazza in tutta Italia, assieme ad altre forze del sindacalismo di base e conflittuale, contro la riforma del lavoro Fornero . Da Genova a Catania, sono state molte le iniziative di protesta. A Roma un presidio con centinaia di lavoratori si è riunito sotto  il Senato, in occasione   dell’incontro che vede riunite le forze politiche in commissione proprio sul Ddl Lavoro.

Secondo Pierpaolo Leonardi dell’Esecutivo nazionale USB “non si tratta di una riforma ma di una vera e propria controriforma che  fornisce alle imprese uno strumento formidabile per liberarsi di coloro che non accettano condizioni di lavoro pesantissime e peggiora sensibilmente il mercato del lavoro, anche per il combinato/disposto con la ulteriore riforma delle pensioni che impedisce ai giovani di accedere al mondo del lavoro e di organizzarsi un futuro”.
“Noi chiediamo ai senatori di non votare questa legge, di far mancare la maggioranza al governo dei tecnici, dei banchieri e dei super tecnici espressione di quell’Europa dei capitali uscita pesantemente battuta dalle urne Francesi e Greche” conclude il sindacalista USB.


L’organizzazione sindacale ha lanciato un appello alle Senatrici e ai Senatori della Repubblica chiedendo di NON VOTARE A FAVORE del Disegno di legge 3249 ovvero la “controriforma del lavoro”
Questo disegno di legge, se approvato, sancirà la libertà di licenziare- ha annunciato l’organizzazione sindacale di base  e favorirà la precarietà,  peggiorando  le condizioni di chi perde il lavoro, senza garantire reddito a chi un lavoro non lo ha.
Noi respingiamo il tentativo contenuto nel disegno di legge, di contrapporre i diritti di chi li ha conquistati con i sacrifici e le lotte, ai bisogni di precari e disoccupati-ha continuato l’USB
Noi respingiamo la logica secondo cui cancellando l’articolo 18 e peggiorando le condizioni di vita e di lavoro si favorisca lo sviluppo e si superi la crisi.
 Noi respingiamo l’idea che per pagare il debito e soddisfare gli appetiti di banche e finanza sia necessario cancellare il futuro dei giovani,  le pensioni degli anziani”

L’appello è stato lanciato anche in rete con l’obiettivo di inviarlo ai parlamentari attraverso e-mail, fax e social network.
Di seguito il link per aderire all’appello:

Collegatevi, firmate e fate firmare. Massima diffusione:
 HYPERLINK "http://www.usb.it/index.php?id=nonvotatela" \t "_blank" http://www.usb.it/index.php?id=nonvotatela

 

Read 2727 times Last modified on Giovedì, 10 Maggio 2012 10:30

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]